Pasquetta con la fidanzata? Ci prova, ma la Municipale lo becca. Altre 15 sanzioni

Altra pioggia di sanzioni nel Lunedì dell’Angelo da parte della Polizia Locale di Lecce: 16 le persone multate e anche due negozi di alimentari.

Altra giornata di intensi controlli per la Polizia Locale di Lecce che in questo lunedì di pasquetta ha battuto tutto il territorio comunale per garantire il rispetto delle misure di contenimento imposte contro il coronavirus.

Gli agenti di viale Rossini, distribuiti tra città e marine, hanno raccolto 116 autocertificazioni, elevando sedici sanzioni. In particolare, tre sono stati sanzionati perché diretti al mare; altri 3 perché rientravano da un pranzo in famiglia; un ragazzo perché diretto a casa della fidanzata in autobus; due amiche sedute ad una panchina in parco di periferia; un altro giovane che non era in grado di esibire ricevuta di un’operazione bancomat; una donna che accompagnava il compagno a comprare le sigarette; un uomo fermato nel rione San Sabino; altri quattro perché in cerca di un negozio di alimentari per fare la spesa (nonostante fossero chiusi).

E a proposito di negozi di alimentari, due di questi (una macelleria e un mini market di via duca degli Abruzzi) sono sanzionati e chiusi per cinque giorni, ai sensi della normativa anti-COVID19, perché aperti, in violazione dell’ordinanza regionale che ne imponeva la chiusura a Pasqua e Pasquetta.

Anche per i volontari della Protezione Civile nella giornata di festa è proseguita l’attività di assistenza di anziani soli e persone in quarantena. Contattati al numero 0832.230049 della sede del COC di via Giurgola, hanno consegnato 26 farmaci e risposto a 32 richieste di informazioni.



In questo articolo: