Maxi controllo dei Carabinieri sul territorio. Nel mirino droga, discariche abusive ed evasioni

I militari del Comando Provinciale di Lecce hanno messo in atto numerosi servizi per rendere più incisiva la presenza e garantire un periodo tranquillo a cittadini e turisti.

Nel corso di questa settimana e per tutto il periodo a cavallo di ferragosto, su tutto il territorio salentino i Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce hanno messo in atto numerosi servizi per rendere più incisiva la presenza e garantire un periodo tranquillo a cittadini e turisti. Per il ferragosto saranno previsti numerosi servizi finalizzati sia alla prevenzione che al di controllo della circolazione stradale.

In particolare nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Casarano si sono svolte una serie di verifiche finalizzate al contrasto dei reati contro il patrimonio, consumo e spaccio sostanze stupefacenti, controllo delle persone sottoposte a limitazioni della libertà e alla circolazione stradale.

Detenzione ai fini di spaccio

Nello specifico per quel che riguarda la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono stati deferiti in stato di libertà: a Racale B.C. 20enne del luogo poiché, a seguito di perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto all’interno della camera da letto un involucro in cellophane contente complessivamente 98,02 grammi di  “marijuana” suddivisa in 18 dosi, oltre a un bilancino elettronico e la somma in contanti di 70 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio, tutto sottoposto a sequestro; a Ruffano B.D. 40enne di Supersano poiché i Carabinieri nel corso di una perquisizione domiciliare hanno rinvenuto all’interno della propria abitazione due piante di cannabis dell’altezza 90 cm. circa, nella circostanza hanno scoperto, occultato all’interno di un armadio nella camera da letto, un kit elettrico di lampade da coltivazione e materiale fertilizzante. Il tutto è stato sottoposto a sequestro; a Taviano G.L. 21enne del luogo, poiché a seguito di perquisizione domiciliare gli uomini dell’Arma della Stazione locale hanno rinvenuto, occultati all’interno di un armadio della camera da letto 1,7 grammi di “marijuana” e 0,2 grammi di “hashish”. Sostanza stupefacente sottoposta a sequestro.

Abbandono di rifiuti e discariche abusive

Sono stati deferiti in stato di libertà, inoltre, con l’accusa di raccolta e gestione illecita dei rifiuti e realizzazione di discarica abusiva: E.P. 50enne, nato in Romania ma residente a Racale e M.F. cl. 1964 residente a Racale. I Carabinieri hanno accertato che il primo, su esplicita richiesta del secondo, proprietario di una superficie agricola situata nella zona industriale, aveva acconsentito, ripetutamente nel tempo, allo sversamento di rifiuti speciali pericolosi consistenti in lastre di eternit, oltre a diversi rifiuti non pericolosi, quale materiale plastico e ferroso vario e scarti di natura edile. L’area di circa 600 metri quadrati è stata sottoposta a sequestro.

Inoltre, i militari della Stazione di Parabita hanno deferivano in stato di libertà D.C.T. residente a San Pietro in Lama poiché è stato accertato che, l’uomo, con il proprio furgone aveva realizzato, abusivamente, la raccolta porta a porta di oli esausti in assenza di ogni autorizzazione prevista secondo le norme vigenti in materia. L’automezzo è stato sottoposto a sequestro.

Evasione

Nel mirino dei militari dell’Arma anche chi si è allontanato senza autorizzazione del luogo in cui deve scontare la misura restrittiva degli arresti domiciliari. Nello specifico sono stati destinatari del provvedimento: a Parabita  S.E., 55enne del luogo, poiché è stato accertato che, sebbene sottoposto al regime degli arresti domiciliari, è uscito arbitrariamente dalla propria abitazione; a Taviano N.F., 48enne, del luogo poiché a seguito di controllo è stata accertata la sua assenza dal luogo di detenzione domiciliare; a Taurisano: I.S., 44enne del luogo poiché a seguito di controllo è stata accertata l’assenza dal luogo di detenzione domiciliare e P.G., 40enne del luogo poiché a seguito della verifica è stata accertata l’assenza dal luogo di detenzione domiciliare.

Estorsione, ricettazione e furto

Ma sono anche altri i reati nel mirino degli uomini della “Benemerita”. A Racale i militari della Stazione locale hanno deferito in stato di libertà per il reato di “estorsione” T.D., 45enne del luogo poiché ha costretto la madre a consegnargli la somma contante di 20,00 euro oltre al ciclomotore al fine di acquistare droga;  i Carabinieri di Ugento hanno deferito in stato di libertà per “ricettazione” C.F. 38enne di Melissano perchè a seguito di un’indagine hanno rinvenuto nella disponibilità della stessa un  telefono cellulare risultato provento furto avvenuto ai danni di un ventenne di Ugento La refurtiva è stata sottoposta a sequestro per la successiva restituzione al proprietario; a Racale i militari della Stazione hanno deferito in  stato libertà per “furto in abitazione” R.D., 55enne, del luogo in quanto, a seguito di indagini, lo hanno individuavano quale responsabile di un furto di vari attrezzi edili all’interno di una abitazione del posto.

Controlli contro la violazione del Codice della Strada

Inoltre, ben 7 persone sono state deferite in stato libertà per “rifiuto a sottoporsi ad accertamenti circa guida sotto alterazione sostanze alcoliche e stupefacenti”, poiché tutti, alla guida delle rispettive autovetture, in evidente stato alterazione psicofisico dovuto consumo sostanze stupefacenti e/o alcoliche, si sono rifiutati di sottoporsi agli accertamenti sanitari

Sono state deferite in stato libertà per “guida sotto alterazione psicofisica corredata uso sostanze stupefacenti” 6 persone tra Racale, Ugento, Melissano e  Taviano.

Nel corso del servizio sono state segnalate alla Prefetture per “uso non terapeutico di sostanze stupefacenti” 13 persone di età compresa tra i 16 e i 55 anni e sono stati sequestrati complessivamente 18 gr. di marijuana, 1 gr. di cocaina, 5,5 gr. di hashish. Infine durante i controlli alla circolazione stradale sono state elevate 70 contravvenzioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza dei veicoli.



In questo articolo: