Positiva al Coronavirus la mamma dei titolari di una Farmacia di Maglie, i figli “amate i vostri genitori e restate a casa”

La mamma dei titolari di una farmacia di Maglie è positiva al Covid-19. I figli hanno voluto ricordare a tutti che l’unico modo per ‘battere’ il virus è restare a casa.

Il ‘malore’ è stato uno dei campanelli d’allarme che hanno portato alla scoperta del primo caso di Coronavirus a Maglie. Una donna, sottoposta al tampone, è risultata positiva al Covid-19. È la mamma dei titolari di una nota farmacia della cittadina che, risultati alla mano, hanno voluto scrivere un lungo post su Facebook per raccontare la loro storia e far capire a tutti, anche a chi ancora non l’ha compreso, che bisogna rispettare le regole, anche se possono sembrare rigide, e restare a casa per fermare la diffusione dei contagi.

La signora sta bene, sembra che la malattia sia in fase remissiva e ora per scongiurare possibili errori, come protocollo impone, sarà sottoposta ad un secondo tampone «nella speranza che sia solo un falso-positivo» si legge.

«I nostri genitori, in seguito a lievi sintomi influenzali, hanno contattato diversi specialisti. Sono in auto-quarantena volontaria da oltre 20 giorni, durante i quali si sono scrupolosamente attenuti ai consigli e alle raccomandazioni dei medici che li seguivano e non hanno avuto contatti con nessuno. Noi familiari, consapevoli dell’avanzata età dei nostri genitori, nel pieno rispetto del protocollo di emergenza, abbiamo ritenuto, per lo stesso periodo, di non entrare in contatto con loro» è scritto nel lungo post che dimostra come sia fondamentale riuscire a ‘contenere’ i casi rispettando quelle regole di buon senso che impediscono al virus di diffondersi. L’unica arma è questa.

Per questo i farmacisti hanno voluto ‘ricordare’ che amare i propri familiari più fragili in maniera responsabile significa proteggerli. Anche se questo comporta un doloroso allontanamento.

«Noi continueremo ad essere al vostro fianco in questo delicato periodo, mettendo a disposizione di chi ne ha bisogno, la professionalità dei nostri collaboratori, rigorosamente muniti di guanti, mascherine ed ogni necessario dispositivo di protezione. Siamo impegnati, in questi giorni, in un vero e proprio tour de force per venire incontro alle esigenze degli utenti» si legge.

Il consiglio è quello di limitare le uscite, di adottare quel ‘distanziamento sociale’ che forse non è tipico dei salentini, calorosi e sanguigni, ma in questo momento serve a spezzare la catena. E per farlo, bisogna uscire solo se strettamente necessario.

«Restate a casa e, se avvertire malori ricollegabili al coronavirus, avvertite immediatamente il vostro medico di base» concludono.

Anche i due farmacisti, nonostante non abbiano sintomi e non abbiano avuto contatti con i genitori, in attesa degli esiti degli accertamenti a cui saranno sottoposti, resteranno a casa per scongiurare anche il più remoto rischio di contagio.



In questo articolo: