“Cyberchallenge.it 2020”, hacker con un’etica: tutto pronto per le selezioni dei giovani talenti

Si svolgeranno lunedì 17 febbraio, all’Università del Salento, le selezioni dei giovani talenti che prenderanno parte a CyberChallenge.IT

La data da segnare in rosso sul calendario è quella di lunedì, 17 febbraio. Quel giorno, presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento, si terranno le selezioni dei giovani talenti che prenderanno parte al CyberChallenge.it, il primo programma italiano di addestramento alla cybersecurity.

Nel corpo P del complesso Ecotekne, dalle ore 9.15, si presenteranno 60 studenti (universitari, ma anche delle scuole medie superiori) pronti a dimostrare le proprie capacità. Ne verranno scelti 20 che frequenteranno un corso di formazione di 12 settimane, da marzo a maggio. In questo periodo, i 560 ‘vincitori’ nelle selezioni regionali si prepareranno alla competizione nazionale a suon di sfide. Tutto sarà vissuto come un gioco, come una gara (Capture The Flag) in cui gli aspiranti hacker etici dovranno conquistare una posizione all’interno di un’infrastruttura avversaria dimostrando di poterla dominare, senza essere a loro volta dominati.

TeamItaly

I migliori (quei giovani che si saranno distinti per le loro competenze specifiche) avranno la possibilità di entrare a far parte della Squadra Nazionale Italiana di Cyber-defender e concorrere all’European Cybersecurity Challenge il prossimo autunno. Nell’ultima edizione, che si è svolta lo scorso ottobre a Bucarest, la squadra italiana è salita sul podio, conquistando un meritato secondo posto.

Il progetto CyberChallenge.IT

CyberChallenge.IT è organizzato dal Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica – con il supporto del Sistema di Informazione per la Sicurezza della Repubblica Italiana. Non è solo una competizione, ma un’opportunità lavorativa visto il crescente bisogno di cyber-defender, una delle professioni più ricercate nel prossimo futuro. E l’iniziativa, ormai giunta alla quarta edizione, è primo passo per chi sogna una carriera nell’ambito della sicurezza informatica.

La Cyberchallenge è la punta di diamante tra le iniziative che il Laboratorio ha progettato e realizzato, lavorando per colmare una carenza di figure professionali all’altezza delle sfide cibernetiche e industriali del futuro” ha commentato il direttore Laboratorio nazionale cybersecurity del Cini, Paolo Prinetto.