Distrugge le vetrate del Piccolo Bar, ma non ruba nulla. Fermato uno straniero

Nel cuore della notte ha distrutto le vetrate del Bar piccolo, il locale a pochi passi dal Castello Carlo V di Lecce. Ma sembra non abbia rubato nulla.

Distrutte le vetrate del Piccolo Bar, un locale d’altri tempi si affaccia all’incrocio tra via Roberto di Biccari e viale XXV Luglio, nel cuore del centro storico di Lecce. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, a prendersela con le teche di vetro, dove erano esposti oggetti di ogni tipo, è stato un 28enne originario del Bangladesh.

Lo stranierom forse in preda ai fumi dell’alcool o probabilmente per ‘attirare l’attenzione’ di qualcuno visto che non ha rubato nulla, nemmeno le bottiglie in bella vista, ha scagliato dei sassi contro le lastre della caffetteria, mandandole in frantumi. Poco dopo, ha fermato una pattuglia che stava ‘controllando’ la città nel cuore della notte e, in quel momento, si trovava a pochi passi dal Castello Carlo V per verificare la segnalazione di un cittadino che aveva chiesto ‘aiuto’ dopo aver assistito alla scena.

Una volta identificato, il giovane è stato denunciato per la seconda volta in una settimana. Si tratta, infatti, della stessa persona che, qualche giorno fa, aveva preso di mira la storica Libreria Palmieri e due negozi di abbigliamento, sempre nel centro storico di Lecce.

Non contento delle sue gesta, aveva lanciato un mattone contro due auto parcheggiate in via Salvatore Trinchese. Comportamenti che gli erano costati l’accusa di danneggiamento aggravato.



In questo articolo: