Sorpresi con i fuochi di artificio di fronte al Carcere, foglio di via per tre Cerignolani

L’uomo è stato allontanato e non potrà tornare in Salento per 3 anni. Le due donne per un anno

fuochi-di-artificio

Erano arrivati a pochi passi dal Carcere in macchina e avevano posizionato, su un muretto a secco di fronte alla struttura, dei fuochi d’artificio, probabilmente per ‘festeggiare’ il Capodanno ormai alle porte. Ma il loro gesto non è passato inosservato al personale della Polizia Penitenziaria che aveva fermato due donne, rispettivamente di 32 e 24 anni, un uomo di 25 e due minori e chiesto aiuto alla Polizia. Così, seguendo la segnalazione della sala operativa, gli agenti, impegnati in un servizio di controllo del territorio, avevano raggiunto la casa circondariale di Borgo San Nicola.

I tre adulti, tutti provenienti da Cerignola, sono stati condotti negli uffici della Questura per gli accertamenti di rito, al termine dei quali sono stati denunciati per trasporto e detenzione di materiale pirotecnico. Materiale posto sotto sequestro.

Ai tre, considerati pericolosi per la sicurezza pubblica, è stato notificato il provvedimento del “Foglio di Via Obbligatorio”. Si dovranno allontanare dal territorio del Comune di Lecce. Non solo, all’uomo, gravato da diversi precedenti di polizia, è stato consegnato il divieto di ritornarci per 3 anni mentre alle due donne la durata del provvedimento è di un anno. Tutto al fine di prevenire la reiterazione dei comportamenti illeciti.