Caricano su un’Ape i rifiuti e li abbandonano per strada, incivili immortalati dalle telecamere

Sono stati fermati dai Vigili Urbani dopo che le telecamere li avevano pizzicati mentre abbandonavano i rifiuti per strada.

Avevano caricato tutti gli oggetti, ingombranti e non, di cui si volevano disfare su un’Ape, ma anziché raggiungere l’ecocentro comunale, dove avrebbero potuto smaltirli correttamente, hanno preferito abbandonare i rifiuti per strada, nell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo. Gli è andata male! Grazie agli occhi elettronici che ha immortalato il misfatto, i “furbetti” sono stati raggiunti dai Vigili Urbani, bloccati e invitati a comportarsi in modo rispettoso dell’ambiente e degli altri.

Insomma, il sistema di videosorveglianza e il progetto «Torri vedette della legalità» continua a dare i suoi frutti a Porto Cesareo. Grazie al lavoro di squadra, infatti, AMP e vigili urbani hanno portato a termine una straordinaria operazione a tutela del nostro territorio.

Tutto in tempo reale. Mentre le telecamere pizzicavano i malintenzionati mentre abbandonavano i rifiuti ingombranti nell’area parco, è scattata la segnalazione che ha messo in moto i Vigili Urbani che poi li ha bloccati.

«L’azione dell’amministrazione comunale a tutela dell’ambiente va avanti – hanno spiegato il sindaco Salvatore Albano e l’assessore all’Ambiente Paola Cazzella – anche le foto-trappole mobili disseminate sul territorio, ci consentono di controllare in tempo reale, la pratica dell’abbandono indiscriminato di rifiuti in tutto il territorio comunale. Un plauso va al comando di polizia municipale di Porto Cesareo e alla squadra di Ecotecnica per il lavoro costante e collaborativo, che sta dando risultati eccellenti».



In questo articolo: