Incendio alla pineta delle Orte, le fiamme mettono paura. Intervengono i Canadair

Tra la folla di bagnanti, in lontananza, si vede il fumo provocato dalle fiamme che bruciano il bosco della località. Nessun pericolo per il diving center presente nella zona.

Fumo in lontananza tra la folla dei bagnanti. Sono queste le prime immagini arrivate da Otranto, dove, nel tardo pomeriggio di ieri si è sviluppato un incendio di vastissime dimensioni. A subire la devastazione delle fiamme è stata  la località Orte, dove si trova il bosco bruciato. Non si conoscono ancora i dettagli sulle dinamiche che hanno portato allo svilupparsi del rogo: difficile dire se si è trattato di un incendio accidentale, forse dovuto al caldo, o doloso.

Sul posto si sono immediatamente precipitati i Vigili del Fuoco dei vari distaccamenti della Provincia di Lecce e anche  i canadair per contenere le fiamme di grandi dimensioni e per cercare di salvare la vegetazione.

Tanti roghi in Salento

Dopo Palmariggi-Cannole, non sembrano finire qui gli incendi in Salento. Il bosco che si affaccia sulla Baia delle Orte non è che un altro caso di incendio. Nel caso dello scorso 11 agosto, a Palmariggi-Cannole, l’appuntamento con le fiamme di natura dolosa non era mancato. In quell’occasione oltre un ettaro di pineta sulla provinciale è andato bruciato, devastando la flora locale. È stato grazie al pronto intervento delle unità dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile di Palamriggi, Arif e della Protezione Civile di Muro Leccese che il peggio è stato scongiurato.

Sulle dinamiche del rogo di Baia delle Orte non si hanno ancora dettagli.

MAGGIORI AGGIORNAMENTI A SEGUIRE