Maltratta la mamma che non vuole darle denaro, 38enne in carcere

Dopo l’aggressione alla mamma che non aveva acconsentito alla richiesta di denaro per una 38enne si sono aperte le porte del Carcere di Lecce con le accuse di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

Maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Sono queste le accuse che i Carabinieri della stazione di Ugento hanno contestato ad un 38enne del posto, arrestata in flagranza di reato dagli uomini in divisa dopo l’ennesima aggressione alla mamma la cui unica “colpa” è quella di aver detto no alla richiesta di denaro della figlia. La poveretta ha rimediato un trauma all’addome, giudicato guaribile in sette giorni.

A mettere fine all’incubo, come detto, sono stati i militari chiamati dalla vittima che aveva chiesto aiuto. Quando i Carabinieri sono giunti sul posto hanno immobilizzato la donna che, alla loro vista, ha anche cercato di scappare.

La fuga a piedi è durata poco e per la 38enne sono scattate le manette con le accuse di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Una volta concluse le formalità di rito, per la donna si sono aperte le porte del Carcere di Borgo San Nicola come disposto dall’Autorità Giudiziaria, informata dell’accaduto dai Carabinieri della stazione di Ugento