Sbatte contro un’auto parcheggiata e la distrugge, poi minaccia i presenti per allontanarsi: nei guai 39enne

Un 39enne di Gallipoli è finito nei guai. Sotto l’effetto di alcool e droga ha distrutto un’auto parcheggiata e ha minacciato i presenti nel tentativo di allontanarsi.

Sin dall’inizio di marzo, gli agenti del Commissariato di Gallipoli sono stati impegnati nell’operazione di controllo straordinaria del territorio insieme ai poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce. In meno di trenta giorni sono stati effettuati numerosi posti di controllo nei punti strategici della Città Bella che hanno acceso i riflettori su auto e automobilisti, alcuni con precedenti. È stato proprio durante uno di questi controlli che gli uomini in divisa hanno denunciato un uomo del posto che, sotto l’effetto di alcool e stupefacenti, ha provocato un grave incidente stradale.

Il sinistro

Per capire come si sono svolti i fatti tocca tornare ad alcuni giorni fa, quando una volante si è precipitata nel cuore della Perla dello Jonio, dove si era appena consumato un incidente stradale. Nella segnalazione si parlava di una persona, probabilmente in stato di ebbrezza. Una volta arrivati sul luogo indicato nella telefonata, gli agenti hanno notato un’auto, regolarmente parcheggiata, su cui erano ben visibili ingenti danni sulla carrozzeria. A provocarli era stato un uomo al volante di un altro veicolo che dopo aver urtato l’auto con violenza ha minacciato i presenti, sperando in questo modo di allontanarsi a piedi e far perdere le sue tracce.

I poliziotti, nonostante il tentativo dell’uomo di sottrarsi alle proprie responsabilità, sono riusciti ad identificarlo: si trattava di un 39enne del luogo, già noto, in evidente stato di alterazione psicofisica, dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti e alcol, come confermato poi delle analisi di laboratorio.

Per lui sono cominciati una serie di guai: non solo gli è stata ritirata la patente di guida, ma è stato indagato per aver provocato un incidente stradale sotto l’influenza dell’alcool e di sostanze stupefacenti. L’autovettura, invece, è stata affidata a terzi.

L’uomo, più volte sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio, è stato anche segnalato alla Motorizzazione Civile di Lecce affinché valuti la sussistenza dei requisiti fisici e psichici per la guida di veicoli.

Controlli sulle lucciole

Nel corso dei costanti servizi di controllo del territorio, particolare attenzione è stata posta al contrasto della prostituzione su strada che comporta disturbo della quiete pubblica, di degrado igienico ed intralcio alla libera circolazione, compromettendo anche le condizioni di normale vivibilità dei luoghi interessati dal fenomeno.

Pertanto, numerosi controlli di polizia sono stati effettuati dagli agenti delle volanti e del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce lungo le complanari della S.S. 101 Gallipoli-Lecce, all’altezza della zona industriale e di località “Santa Teresa”  e lungo la S.P. 221, in località “Li Sauli”, nei tratti ricadenti nell’ambito territoriale del comune di Gallipoli e Sannicola.

La presenza delle pattuglie ha fatto desistere decine di ragazze, per lo più di nazionalità bulgara e nigeriana, che alla vista delle volanti si sono allontanate.



In questo articolo: