Tragedia sfiorata a Torre dell’Alto, la Guardia Costiera salva una donna dalla furia del mare

Le condizioni proibitive del mare hanno reso ancor più difficile il salvataggio di una donna in difficoltà. Si trovata a circa 70 metri dalla costa

La richiesta di aiuto di alcune persone di passaggio a Torre dell’Alto che hanno notato una donna annaspare nel mare agitato ha fatto scattare la macchina dei soccorsi. Così, sotto il coordinamento della Sala Operativa, gli uomini della Guardia Costiera di Gallipoli hanno salvato la malcapitata, una 36enne della provincia di Lecce, in difficoltà nello specchio d’acqua che bagna la bella località di Nardò.

Il salvataggio

Una donna in difficoltà nel mare agitato. Questo il contenuto della segnalazione giunta dai Carabinieri della stazione locale e da alcune persone presenti sul posto. La chiamata ha fatto scattare le ricerche. Senza perdere tempo, gli uomini della Guardia Costiera hanno raggiunto il punto indicato, in località Torre dell’Alto. In acqua, a circa 70 metri dalla costa, c’era una donna in difficoltà. L’intervento, reso ancor più difficoltoso dalle condizioni proibitive del mare, ha scongiurato il peggio e conseguenze ancor più gravi per la 36enne, salvata dalla furia del mare.

Una volta recuperata dall’acqua, la donna, stremata, è stata accompagnata nel porticciolo di Santa Caterina e affidata alle cure del 118.



In questo articolo: