Dopo la neve, le strade della città sono un colabrodo. Tante le segnalazioni dei cittadini

Buche più o meno profonde costellano le strade cittadine e in tanti ci stanno segnalando buche che necessitano di seri intervento, non di palliativi.

Ieri era la neve, domani sarà la pioggia. Ce ne è sempre una perché le strade cittadine si riducano a un percorso di guerra. Buche a volte grandi come voragini, che se coperte anche da pioggia diventano pericolose perché non visibili agli automobilisti.

Non sono poche le segnalazioni che stanno arrivando in redazione in queste ore alla nostra redazione.

Una delle ultime arriva da Lecce, in via Vecchia Carmiano all’altezza della Caserma Zappalà. “Qui ogni volta che piove si riaprono delle buche molto profonde le quali ogni volta vengono coperte molto grossolanamente e riemergono al temporale successivo” ci scrivono alcuni utenti.

Non solo “tali buche –ci racconta in particolare un cittadino – hanno provocato la foratura dello pneumatico della mia auto e il danneggiamento del cerchio”.

Altri ancora hanno evidenziato le buche che si sono aperte su via Lupiae, nei pressi del Comando Carabinieri di Lecce.

Probabilmente sarebbe il caso che l’Amministrazione intervenga per evitare di aggravare le misere casse di palazzo Carafa con altre cause giudiziarie.

Opere di manutenzione stradale sono già state pianificate, si spera troveranno attuazione nonostante le vicissitudini politiche che stanno animando la città di Lecce.


In questo articolo: