M5S, è Antonella Laricchia la candidata presidente della Regione

Antonella Laricchia ha 28 anni ed è laureanda in architettura all'Università di Bari. Ha vinto con 596 voti su 3.034 iscritti votanti, seguita da gli altri dieci attivisti che si erano resi disponibili per il ruolo, tra i cinquanta vincitori delle regionalie



Si sono chiuse le votazioni in rete per la scelta del candidato presidente del Movimento Cinque Stelle per le elezioni regionali. Alle 19 di ieri era chiaro ormai a tutti che la candidata prescelta dagli elettori online era Antonella Laricchia, di Adelfia, con 596 voti su 3.034 iscritti votanti, seguita da gli altri dieci attivisti che si erano resi disponibili per il ruolo, tra i cinquanta vincitori delle "regionalie": Guarini Viviana, 448 voti; Conca Mario, 389 voti; Pizzoni Carlo, 333 voti; Rizzello Sonia, 320 voti; Nugnes Paolo, 216 voti; Galeone Antonella, 175 voti; La riccia Luigi, 161 voti; Cannito Giuseppe, 148 voti; D'errico Vincenzo, 134 voti; Albanese Cosimo, 114 voti.

Antonella Laricchia ha 28 anni ed è laureanda in architettura all'Università di Bari e nel suo video di presentazione sul blog di Beppe Grillo, dice: “Se la Puglia non sarà liberata da una classe politica condannata, dalla sua collusione, all’inazione non resterà che emigrare”. Già in serata sono arrivate le prime attestazioni d'affetto e le congratulazioni dei candidati in lista, tutti pronti a dare battaglia, a loro dire, in Regione contro la malapolitica, gli affaristi, gli speculatori, la collusione ed a favore della sostenibilità, del km zero, della ricerca e del merito.

“Tutto ha inizio – scrive sul suo profilo Facebook, Caterina Vitiello candidata come consigliera regionale alle prossime elezioni per il M5S – insieme ad Antonella avvieremo un progetto nuovo in Puglia, un percorso concreto di rinascita economica, di giustizia sociale e di salvaguardia dell'ambiente. Perché un decennio di dittatura vendoliana e false promesse, che ci vengono riproposte, oggi, in salsa Emiliano, hanno portato ad ingrigire una delle Regioni più belle d'Italia e che non aspetta altro che una nuova alba”.

Ultima modifica: 23 agosto 2017 18:31

In questo articolo