“Prendi al volo il tuo futuro”, pubblicato il bando per 83 posti di allievo ufficiale dell’Aeronautica Militare

Contestualmente alla pubblicazione del bando, i piloti del 61° Stormo hanno intrapreso una campagna informativa negli istituti superiori della provincia.

“Prendi al volo il tuo futuro” è questo il motto scelto dall’Aeronautica Militare per pubblicizzare il bando di concorso per il reclutamento degli allievi ufficiali alla prima classe dei corsi regolari dell’Accademia Aeronautica per l’anno accademico 2020-2021.

La pubblicazione

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – 4^ serie speciale n.102 del 27 dicembre 2019, il bando prevede 83 posti disponibili così ripartiti: 42 per il ruolo naviganti normale dell’Arma Aeronautica, specialità pilota; 10 per il ruolo normale delle Armi dell’Arma Aeronautica; 16 per il ruolo normale del Corpo del Genio Aeronautico; 8 posti per il ruolo normale del Corpo di Commissariato Aeronautico; 7 posti per il ruolo normale del Corpo Sanitario Aeronautico.

La presentazione della domanda

Ciascun concorrente può presentare domanda per uno soltanto dei ruoli a concorso. I soli candidati per il ruolo naviganti normale dell’Arma Aeronautica, specialità pilota, devono indicare, nella domanda di partecipazione al concorso, un solo altro ruolo per il quale intendono proseguire il concorso qualora giudicati inidonei all’ammissione all’Accademia Aeronautica per il ruolo naviganti normale dell’Arma Aeronautica, specialità pilota.

Chi può partecipare

Al concorso possono partecipare i cittadini italiani di entrambi i sessi che, alla data del 31 gennaio 2020, scadenza per la presentazione delle domande, hanno compiuto il 17° anno di età e non hanno superato il giorno di compimento del 22° anno di età e che hanno conseguito o sono in grado di conseguire al termine dell’anno scolastico 2019-2020 un diploma di istruzione secondaria di secondo grado valido per l’iscrizione all’università (per consultare tutti i requisiti di partecipazione al concorso, leggi l’art. n.2 del bando di concorso).

La compilazione della domanda

La domanda di partecipazione dovrà essere compilata esclusivamente tramite il portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa, entro e non oltre il 31 gennaio 2020, collegandosi direttamente al sito https://concorsi.difesa.it.

Il 61mo Stormo nelle scuole

Contestualmente alla pubblicazione del bando, i piloti del 61° Stormo di Lecce-Galatina hanno intrapreso una campagna informativa a favore della target potenzialmente interessato: si tratta di una serie di conferenze di orientamento presso gli Istituti Scolastici Secondari di Secondo Grado della provincia di Lecce, rivolte agli studenti degli ultimi due anni, con l’obiettivo di favorire una scelta professionale consapevole e, nel contempo, aiutarli a comprendere quali siano i percorsi formativi e gli sviluppi di carriera che l’Arma Azzurra è in grado di offrire.

Il 61° Stormo, con sede sull’aeroporto di Galatina, è l’ente di Forza Armata deputato a svolgere le fasi II “Primary Pilot Training”, III “Specialized Undergraduate Pilot Training – SUPT” Fighter Track e “RPA (Remotely Piloted Aircraft) Track” e IV “Lead In to Fighter Training- LIFT” dell’addestramento al volo militare.

L’Accademia Aeronautica, con sede a Pozzuoli, è l’istituto che ha il compito di provvedere alla formazione militare, morale e professionale iniziale dei giovani destinati a diventare Ufficiali dell’Aeronautica Militare.

Fin dall’istituzione dell’Accademia, per rendere più saldo lo spirito di corpo fra gli allievi, si è stabilito che i corsi fossero contraddistinti da nomi che evocano venti, costellazioni, simboli mitologici, o uccelli rapaci, con le iniziali in ordine alfabetico. Il primo corso fu chiamato Aquila e l’ultimo Zodiaco. Esaurite le lettere dell’alfabeto, venne iniziata una nuova serie, che si diversificava dalla prima per il numero ordinale (Aquila II, Borea II, ecc); l’unica eccezione riguarda il corso Rex, le cui tradizioni furono ereditate nel 1956 dal corso Rostro.

Ogni corso, inoltre, viene identificato da un colore, un motto e un emblema, evidenziati in un gagliardetto allegorico che, al termine del ciclo di studi, viene custodito nell’Istituto. Per ulteriori informazioni consultare il link, oppure l’indirizzo.



In questo articolo: