“Maratona Oratoria a staffetta”. La camera penale di Lecce aderisce all’iniziativa

Nel pomeriggio di domani, è stato organizzato un evento che avrà luogo dalle ore 18.00 alle 21.30, in Piazza Mazzini e prevede una serie di interventi sul tema, oltre alla presenza di un banchetto informativo.

Anche la camera penale di Lecce “Francesco Salvi” (presidente Giancarlo Dei Lazzaretti) ha aderito all’iniziativa dell’Unione delle Camere Penali Italiane denominata “Maratona Oratoria a staffetta”.

Si tratta di un’insolita “maratona” per sensibilizzare l’opinione pubblica, le istituzioni, i politici e gli addetti ai lavori sul tema dei suicidi in carcere e per dar voce a tutti coloro che non possono parlare.

Nel pomeriggio di domani, la camera penale di Lecce ha difatti organizzato un evento che avrà luogo dalle ore 18.00 alle 21.30, in Piazza Mazzini e prevede una serie di interventi sul tema, oltre alla presenza di un banchetto informativo. L’iniziativa intende inoltre rappresentare uno stimolo per il Legislatore al fine di giungere ad una urgente soluzione al preoccupante tema, collegato ad esso, dell’ormai  insostenibile  sovraffollamento delle carceri italiane.

A partire dal 29 maggio, tutte le Camere Penali territoriali hanno dato il via ad una maratona oratoria, coordinata dall’UCPI, col supporto dell’Osservatorio Carcere, alternandosi in luoghi pubblici e rappresentando alla società civile la condizione inumana dei detenuti, il degrado della realtà carceraria nella quale si vedono costretti a svolgere la propria attività lavorativa gli agenti di polizia penitenziaria e gli operatori tutti. Non solo, anche le inefficienze del sistema, le mancate riforme, l’irresponsabile indifferenza della politica e ogni altro aspetto che possa offrire l’immagine del fallimento di un sistema che rappresenta la negazione stessa della democrazia ed organizzare ogni opportuna iniziativa di informazione e protesta.