Il pm Paola Guglielmi lascia la Procura ordinaria: 30 anni di attività professionale e brillanti inchieste

Si è tenuta anche la cerimonia d’insediamento del magistrato salentino Imerio Tramis, presso la Procura Generale.

Il pubblico ministero Paola Guglielmi lascia la Procura ordinaria di Lecce dopo quasi 30 anni di attività professionale e brillanti inchieste. Per lei è arrivata una nuova nomina presso la Procura per i Minorenni. A partire dal 18 marzo, inizierà il nuovo percorso professionale.

Il pm Guglielmi, dopo l’uditorato sotto la guida di due valenti magistrati come Cataldo Motta ed Elsa Valeria Mignone, ha iniziato ad esercitare il ruolo di pubblico ministero nel 1993, presso la Pretura di via Calabria, occupandosi prettamente di indagini su omicidi colposi. Successivamente, l’approdo alla Procura ordinaria presso il palazzo di giustizia di viale De Pietro dove ha iniziato, fin da subito, ad interessarsi di incidenti sul lavoro, firmando anche un importante protocollo.

Non solo, poiché in quegli anni, il pm Paola Guglielmi si è dedicata anche ad inchieste sulla tutela del patrimonio artistico. E ha fatto parte del pool “fasce deboli” che si occupa di violenza di genere e tutela della famiglia. A partire dal 2012, per ben dieci anni, si è invece dedicata ai reati contro la pubblica amministrazione. Fino al 2022, quando è nuovamente transitata nel pool “fasce deboli”.

Tante le inchieste condotte dal magistrato leccese che ha rappresentato la pubblica accusa in ben sei processi per omicidio, dinanzi alla Corte D’Assise. Ed a tal proposito, nelle scorse ore, è arrivata la chiusura delle indagini sull’omicidio del carabiniere Silvano Nestola che, secondo l’accusa, rappresentata dai pm Paola Guglielmi ed Alberto Santacatterina, sarebbe stato freddato a fucilate dal padre della ex fidanzata, la sera del 3 maggio a Copertino, presso l’abitazione della sorella e dinanzi al figlio piccolo.

Intanto, nella giornata di oggi si è tenuta la cerimonia d’insediamento del magistrato salentino Imerio Tramis, presso la Procura Generale. Era presente anche il Procuratore Generale, Antonio Maruccia. Fino a qualche giorno fa, aveva esercitato il ruolo di pubblico ministero presso la Procura per i Minorenni. Per Tramis si tratta di un ritorno, poiché per tanti anni ha lavorato presso quella ordinaria. Adesso ritroverà, ma in Procura Generale, il collega Giovanni Gagliotta, con cui negli anni passati ha condotto numerose inchieste, riguardanti i reati contro la pubblica amministrazione e non solo.