Papa Francesco dona 2 ventilatori polmonari e dpi al Dea di Lecce, Emiliano: “immensa gratitudine”

È stato l’Elemosiniere del Papa, Konrad Krajewski, a venire personalmente in Salento, dove è stato accolto dall’Arcivescovo di Lecce e dal Dg della Asl.

Una grande atto di solidarietà da parte della Chiesa che scende in prima linea nella lotta al coronavirus ed un gesto di generosità che viene direttamente da Roma. È di ieri pomeriggio la donazione di due ventilatori polmonari da parte di Papa Francesco alla Asl di Lecce. Inoltre, anche dispositivi di protezione individuale destinati al Dea di Lecce.

A consegnare la donazione è stato l’elemosiniere del Papa il cardinale Konrad Krajewski che si è recato personalmente in Salento, presso la Asl di Lecce dove è stato accolto dal Direttore Rodolfo Rollo e dall’arcivescovo Michele Seccia. Krajewski ha raggiunto il capoluogo salentino per consegnare di persona il dono nel giorno di San Giorgio martire, onomastico di Papa Francesco.

“Con grande emozione e il cuore pieno di gratitudine abbiamo ricevuto questo dono – dichiara il presidente della Regione Michele Emiliano – che non è solo di grande utilità per rafforzare i nostri reparti Covid ma è soprattutto un gesto di incoraggiamento e speranza”.

Non sono mancate le parole di gratitudine di Rollo per la donazione a Lecce, tra le poche sedi raggiunte in Europa: “Sono commosso e onorato di ricevere dall’Elemosiniere del Santo Padre questo dono che sono certo darà energia e speranza agli ammalati e a tutto il personale sanitario che con impegno e determinazione lavora ogni giorno, in prima linea, per contenere e sconfiggere il virus”.



In questo articolo: