Matteo Salvini prende l’impegno, “Mi occuperò della richiesta di cittadinanza di Adelina”

Mario Spagnolo e Giulia Moriseni Cardone, hanno portato al conoscenza del Vicepresidente del Consiglio la storia di Adelina. Il titolare del Viminale ha promesso che studierà il caso in breve tempo.

“Promesso, nei prossimi giorni mi occuperò di questa vicenda, ditelo alla signora Adelina”, con queste parole, il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha risposto alle sollecitazioni di Mario Spagnolo e Giulia Moriseni Cardone, in merito alla richiesta di cittadinanza della signora Adelina.

La storia della donna albanese l’abbiamo raccontata più volte. È la triste vicenda di una signora che si è non solo ribellata alla tratta della prostituzione, collaborando con le Forze dell’Ordine per assicurare alla Giustizia i trafficati di esseri umani, ma ha anche tolto dal marciapiede tantissime giovani ridotte in schiavitù dopo essere state portate in Italia con l’inganno, molte delle quali passate anche per il Salento.

Adelina sta combattendo con una grave malattia, ma a ottobre le scadrà il permesso di soggiorno, insieme alla tessera sanitaria, cosicché dovrà pagare di tasca sua le costose cure che il Servizio Sanitario Nazionale non può riconoscerle.

“Io merito la cittadinanza italiana perché ho onorato quella che sento ormai la mia patria. Se devo morire voglio morire da italiana. Non è giusto che sulla mia carta di identità, alla voce cittadinanza, ci debbano essere tre x”.

Alla storia di Adelina si erano da subito interessati i leghisti leccesi Mario Spagnolo e Giulia Moriseni Cardone che avevano promesso di raggiungere direttamente Matteo Salvini per illustrargli la situazione e chiedere un suo intervento.

Ogni promessa è un debito, si dice e loro hanno mantenuto la parola data. Non solo ai lettori di leccenews24, ma anche e soprattutto alla signora Adelina, che da anni spera di risolvere il suo problema.

Raggiunto a Polignano a Mare, il titolare del Viminale è stato informato su tutta la vicenda, dalla quale non se ne viene a capo ormai da anni. Il Ministro ha promesso di studiare il caso e di rispondere ad Adelina, che intanto, in questi giorni, combatte il male per metterlo finalmente all’angolo.

Ancora non si può contare vittoria, ma certamente un passo in avanti è stato fatto. Da parte nostra non smetteremo di continuare a seguire la vicenda.



In questo articolo: