Percosse e minacce di morte alla compagna incinta: scatta l’arresto per un giovane di Campi

La donna ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari ed è emersa una “minaccia di aborto” a causa delle violenze subìte.

Avrebbe picchiato la compagna incinta, “spedendola” in ospedale. Un 25enne di Campi Salentina è stato arrestato per maltrattamenti e condotto in carcere nelle scorse ore. Risponde anche delle ipotesi di reato di minacce e lesioni personali aggravate.

L’indagato dovrà presentarsi nella giornata di domani, dinanzi al gip Giovanni Gallo, per l’udienza di convalida dell’arresto.

Le indagini, condotte dal Norm di Campi Salentina hanno preso il via dalla denuncia della vittima. In seguito è scattato il “codice rosso” (la nuova legge per tutelare le donne, vittime di violenza domestica). E nelle scorse ore, il gip Gallo ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, su richiesta della Procura.

Sarebbero emersi numerosi comportamenti vessatori ai danni della donna. In particolare nel mese di ottobre. L’uomo avrebbe condotto la compagna in una località periferica. Dopo averla minacciata, l’avrebbe malmenata in macchina, tirandola per i capelli e premendole il viso contro il finestrino.

La donna ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale “Perrino” di Brindisi ed è emersa una “minaccia di aborto”, a causa delle violenze subìte. E i certificati medici sono stati allegati alla denuncia.