In permesso premio per le vacanze di Natale, non rientra in comunità. 45enne arrestato per evasione

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taurisano, hanno arrestato per evasione un 45enne di Casarano, noto esponente della criminalità organizzata del basso Salento

Aveva pensato bene di non far ritorno in una comunità di Potenza, presso la quale si trovava in regime di arresti domiciliari, dopo che era stato inviato a casa a seguito di un permesso premio per trascorrere le festività di Natale in famiglia. Così, nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taurisano, hanno arrestato per evasione, B. D. (queste le sue iniziali), un 45enne di Casarano, noto esponente della criminalità organizzata del basso Salento.

L’allarme era scattato nel giorno di Santo Stefano, quando l’uomo sarebbe dovuto rientrare presso la comunità in Basilicata, dopo aver usufruito di un permesso speciale per le festività. Ma evidentemente il beneficio ricevuto non lo ha messo sulla giusta strada e il 45enne ha ritenuto di procrastinare la sua partenza dandosi per latitante.

Una volta controllati ed esclusi i suoi possibili nascondigli, i poliziotti hanno predisposto un servizio di appostamento nelle vicinanze dell’abitazione, nel corso del quale hanno maturato la certezza che il ricercato si trovava al suo interno.

Nessuna collaborazione da parte dei familiari che non davano, però, notizie sull’uomo. Così gli agenti hanno escogitato un piano che tenesse conto della conformazione della casa per bloccare tutte le vie di fuga del soggetto. La soluzione si è dimostrata vincente nel momento in cui D.B., dopo aver scavalcato il balcone del retro della casa, si è trovato la strada sbarrata da un agente che non gli ha lasciato scampo.

Per l’uomo, come disposto dal magistrato, si sono, quindi, nuovamente  aperte le porte del carcere di “Borgo san Nicola” a Lecce, in attesa del giudizio per direttissima fissato per oggi.



In questo articolo: