Animali ‘scomparsi’ nella notte, allevatori preoccupati per i furti

È allarme furti di bestiame nel basso Salento. Nella notte sono stati rubati due vitelli da una stalla nelle campagne tra Minervino e Poggiardo.

Non un caso isolato, ma furti di bestiame ripetuti a distanza di tempo che stanno preoccupando – e non poco – gli allevatori, costretti a fare i conti non solo con il danno, ma anche con la paura di doversi ingegnare per “salvare” gli animali rimasti e che potrebbero finire nel mirino. Senza contare il sospetto che potrebbe trattarsi di una banda preparata, che sa dove e come colpire, organizzata a gestire quel tipo di ingobrante ‘bottino’.

L’ultimo episodio è accaduto nella notte, nelle campagne tra Minervino di Lecce e Poggiardo. Con la complicità del buio, ignoti si sono introdotti in una stalla, riuscendo a scappar via con due vitelli maschi. Hanno avuto tutto il tempo di agire, indisturbati.

Il furto, infatti, è stato scoperto solo questa mattina, quando il proprietario si è recato nell’appezzamento, come solito fare, per dare da mangiare agli animali. Impossibile non notare l’assenza: mancavano due dei sette vitelli presenti nella stalla.

La zona è sorvegliata dalle telecamere, ma è un impianto nuovo, non ancora funzionante. Nessun immagine, quindi, potrà essere utile alle indagini.

L’allevatore, proprietario di un’azienda agricola di Specchia Gallone, ha bussato alla porta della Caserma per sporgere denuncia. Non ha alcun sospetto né ha raccontato di aver notato movimenti strani i giorni precedenti al furto. Fatto è che il danno è tanto, si aggira intorno ai 4mila euro.

Toccherà ai Carabinieri fare chiarezza sull’accaduto, ma come detto la preoccupazione è tanta. Solo qualche giorno prima erano ‘spariti’ quattro asini e due pavoni.