Entrano in casa con fare sospetto e i Carabinieri controllano, nascondono droga. Nei guai due uomini di San Cesario

Un 41enne e un 24enne sono finiti nei guai a San Cesario. I due sono stati trovati in possesso di varie sostanze stupefacenti e arrestati dai Carabinieri.

Ancora un altro caso di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, questa volta a San Cesario. Ad essere tratti in arresto dai Carabinieri sono stati un 41enne e un 24enne durante un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti delle forze dell’ordine.

Autori dell’arresto sono stati i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Lecce, con il supporto della Stazione Carabinieri di San Cesario e della Sezione Radiomobile della Compagnia di Lecce

I fatti

Il controllo da parte delle forze dell’ordine è scattato quando hanno notato i due entrare in casa di C. A., il più vecchio, che era già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, agli arresti domiciliari, è rientrato in casa insieme a R. G., classe 1995, ancora incensurato.

Ma a destare l’ulteriore sospetto dei Carabinieri è stata la reazione dei due quando gli uomini in divisa sono entrati a controllare. Il maggiore d’età si è subito recato in camera sua, con fare sospetto ed il controllo a quel punto era inevitabile. 5 grammi di cocaina, una bottiglietta di metadone, circa un grammo di eroina divisa in due dosi e la somma di euro 100 circa: questa il bottino del 41enne.

I militari hanno poi proceduto a controllare la stanza del secondo che nascondeva 28 grammi circa di marijuana, 46 grammi di hashish, 5 grammi di cocaina, 12 ulteriori dosi di cocaina per complessivi grammi 5 oltre a bilancini elettronici la somma di 960 euro in banconote di vario taglio e materiale per il confezionamento.

I due sono stati tratti in arresto dopo le formalità di rito e poi tradotti presso la Casa Circondariale di Lecce su disposizione del Magistrato di Turno della Procura della Repubblica di Lecce



In questo articolo: