Denunciato a Pasquetta, viene fermato nuovamente e trovato con oltre 400 gr di marijuana. Arrestato un 17enne

Il giovane, il 13 aprile, era stato segnalato al Prefetto per uso di sostanze stupefacenti. Ieri a seguito di un nuovo controllo è stato arrestato poiché trovato in possesso della droga.

Nella serata di ieri, una volante della Questura di Lecce, nell’ambito dei servizi di controllo del rispetto della normativa in materia di “contenimento del contagio da COVID-19” ha proceduto, in via Adriatica, al controllo di un’autovettura  condotta da un 22enne leccese, con accanto una 18enne equadoregna e seduto sul sedile posteriore un ragazzo 17enne.

Gli operatori hanno riconosciuto immediatamente il minorenne in quanto, proprio nella giornata di pasquetta, nel corso di un’analoga verifica, in via Dalmazio Birago, era stato denunciato per oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale, poiché, a bordo di un ciclomotore aveva cercato di sottrarsi all’alt intimatogli dagli agenti ed era stato anche segnalato per uso di stupefacenti, in quanto trovato in possesso di un modico quantitativo di marjuana.

Proprio per questi trascorsi, gli operatori hanno proceduto a un controllo più accurato e hanno ispezionato il veicolo rinvenendo, all’interno di uno zaino che il ragazzo aveva con sè,  un voluminoso involucro di cellophane trasparente termosaldato al cui interno era presente marijuana, del peso di  433.69. grammi.

Per completare gli accertamenti, è stata svolta una perquisizione in casdomiciliare, a seguito della quale, all’interno della stanza da letto, sul comodino, in un vasetto di vetro, sono stati rinvenuti altri 3,65 grammi di marijuana; tre bilancini di precisione; un barattolo in vetro di medie dimensioni contenente altri 4.12 grammi della stessa droga. Per un tolare di 441,46 grammi. Inoltre  sulla tettoia sottostante, in uno zaino nascosto, sono state trovate 107 buste integre (verosimilmente utili al confezionamento in modo ermetico della sostanza stupefacente).

Al termine degli accertamenti i due che viaggiavano in auto con il ragazzo sono stati indagati in stato di libertà per detenzione a fini di spaccio, non potendosi escludere che  fossero a conoscenza di quanto fosse custodito dal 17enne.

Il minore invece è stato tratto in arresto e, come disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Lecce, Anna Carbonara,  associato presso il CPA di Lecce di Via Monteroni, in attesa di ulteriori determinazioni.



In questo articolo: