Uno maltrattava il genitore per denaro, l’altro perseguitava la ex che l’aveva lasciato: arrestati

A Collepasso un uomo è finito in Carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. A Campi salentina, un uomo ha perseguitato la ex da quando ha chiuso la relazione sentimentale

anziani-maltrattati-

Uno è stato accompagnato in Carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. L’altro è finito ai domiciliari per atti persecutori nei confronti della ex perché non accettava che la donna volesse interrompere la loro relazione. Il primo caso si è verificato a Collepasso, dove i Carabinieri della stazione locale hanno bussato alla porta di un uomo, stringendo tra le mani un provvedimento di applicazione della misura cautelare personale emesso dall’ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di lecce. Come accertato dagli uomini in divisa, fino a dicembre 2021, l’uomo – riconosciuto colpevole, come detto, dei reati di maltrattamenti in famiglia e estorsione – avrebbe reso la vita del genitore un vero e proprio incubo. Una volta concluse le formalità legate all’arresto, per lui si sono aperte le porte di Borgo San Nicola così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

A Campi salentina, i militari dell’arma locale hanno rintracciato e arrestato un uomo su cui pendeva un’ordinanza di misura cautelare personale emessa da Gip di Lecce. Per sei mesi, come ricostruito dai militari, avrebbe perseguitato la ex. Da quando la donna aveva deciso di interrompere la relazione sentimentale, l’avrebbe assillata con comportamenti molesti e minacciosi, appostamenti e pedinamenti. Una volta concluse le formalità, è stato riaccompagnato a casa, dove dovrà restare agli arresti domiciliari.