Strappa il cellulare dalle mani di un signore e fugge via, arrestato da una guardia giurata

Il 25enne gambiano, bloccato da una guardia giurata mentre fuggiva via, ha cercato di sbarazzarsi di alcuni telefoni, scagliandoli per terra. È stato accusato di rapina aggravata.

L’orologio aveva segnato le 10:35 di ieri, quando una voltante della Polizia si è recata in viale Oronzo Quarta, all’incrocio con via Duca degli Abruzzi, su “invito” della Sala Operativa che aveva ricevuto la segnalazione di un cittadino extracomunitario che si stava dando alla fuga, a piedi, dopo essersi impossessato di un telefono cellulare. Il presunto rapinatore, stando a quanto raccontato, era inseguito da una Guardia particolare giurata, libero dal servizio. Ed era anche riuscito a bloccarlo. I poliziotti, intervenuti immediatamente sul posto, hanno aiutato l’agente dell’Istituto di Vigilanza “Alma Roma” che stava trattenendo il ‘fuggitivo’, un 25enne gambiano, accusato di aver rapinato poco prima un anziano signore.

La Guardia Giurata ha raccontato ai poliziotti che il ragazzo che aveva fermato aveva cercato di sbarazzarsi di alcuni telefoni, scagliandoli per terra e danneggiandoli irreversibilmente. Tra questi cellulari c’era quello appena strappato dalle mani della vittima, mentre era seduto ad un tavolo di un bar.

Il cittadino gambiano, nella circostanza, non forniva alcun elemento circa le sue generalità e non aveva al seguito alcun documento d’identificazione. Per questo è stato accompagnato negli uffici della Questura per gli accertamenti di rito. Controlli che hanno permesso di scoprire che si trattava di un volto noto.

La vittima della rapina ha denunciato l’accaduto e in tale contesto gli è stato riconsegnato il telefonino.

Il cittadino gambiano è stato accompagnato in Carcere in stato di arresto per rapina aggravata.