In casa spuntano 84 grammi di eroina, per un 44enne si aprono le porte del carcere

Un 44enne di Lecce è stato arrestato dopo il blitz dei Carabinieri. In casa sono spuntati fuori 84.2 grammi di eroina, suddivisa in dosi e tre vecchie sim. 

Quando è stato sorpreso con quasi novanta grammi di eroina, già divisa in dosi, per Davide Miglietta, 44enne di Lecce, si sono aperte le porte del Carcere. I guai per l’uomo – sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno – sono cominciati quando i Carabinieri del Norm della locale Compagnia hanno bussato alla porta della sua abitazione.

La perquisizione

Durante la perquisizione domiciliare, come detto, il 44enne è stato trovato in possesso di 84,20 grammi di eroina, suddivisa in dosi e tre vecchie sim. Droga e schede telefoniche sono state sequestrate dagli uomini in divisa, mentre per Miglietta è scattato l’arresto in flagranza.

Una volta concluse le formalità di rito, come detto, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale alla periferia del capoluogo barocco.

Sempre a Lecce …

Anche un 40enne del capoluogo barocco è finito nei guai. L’uomo, (G. S.,  le sue iniziali) è stato deferito in stato di libertà dopo che i militari del Norm si sono presentati in casa sua. Durante la perquisizione domiciliare è spuntata fuori una piantina di “marijuana”, alta circa 10 centimetri e un grammo di hascisc. Per questo è stato segnalato alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.