Nascondevano oltre 15 gr. di cocaina. Arrestati 29enne e 34enne di Minervino di Lecce

I due avevano occultato anche materiale vario per il confezionamento e oltre 300 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Nel primo pomeriggio di oggi, a Minervino di Lecce i militari dell’Arma di Poggiardo in collaborazione con i colleghi della Stazione locale, nel corso di uno specifico servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza del reato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio: Vittorio Giannetta, nato Poggiardo, 29enne e residente Minervino; Emanuela Brunori, nata in Svizzera 34 anni fa, anch’ella residente a Minervino

I due, in seguito a una perquisizione personale e domiciliare, sono stati trovati in possesso di: quattro involucri contenenti complessivi 15,40 gr. circa di cocaina; un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento; la somma in contanti di 360 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

I reperti sono stati assunti in carico e debitamente custoditi in attesa di essere versati presso l’ufficio corpi reato.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza. L’Autorità Giudiziaria è stat informata dei fatti dall’Arma di  Poggiardo e Minervino.


In questo articolo: