Porto Cesareo, bagnante si allontana troppo dalla riva, ma i Vigili del Fuoco lo salvano

Il 43enne di Campi Salentina si era allontanato troppo dalla riva ma è stato prontamente soccorso dai Vigili del Fuoco del Soccorso Acquatico.

Poteva trasformarsi in una tragedia ma, per fortuna, così non è stato. A Porto Cesareo un bagnante ha rischiato di non fare ritorno a riva, a causa delle forti correnti. L’uomo si era allontanato troppo dalla riva senza, però, riuscire a tornare. I Vigili del Fuoco del Soccorso Acquatico, intenti a pattugliare il litorale ionico a bordo di un gommone e di una moto d’acqua, sono prontamente intervenuti e hanno salvato il bagnante in pericolo.

L’uomo, un 43enne di Campi Salentina, si era spinto a circa 300 metri dalla riva, dove è rimasto bloccato a causa delle correnti. Dopo averlo individuato “a vista”, i Vigili del Fuoco hanno raggiunto il bagnante in pericolo e hanno prestato i primi soccorsi. Complice delle correnti d’acqua anche la stanchezza del 43enne, che dopo i 300 metri a nuoto, non aveva abbastanza energie per opporsi alla forza delle correnti e rientrare a riva. I soccorritori hanno, dunque, portato in salvo il bagnante e hanno accertato le sue buone condizioni di salute.

È stato grazie all’attività di pattugliamento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Acquatico che la tragedia è stata evitata. L’attività di pattugliamento a mare del Corpo Nazionale proseguirà fino al 3 settembre.