Cocaina nascosta nella pettorina del cane. Arresto convalidato, ma la 56enne torna ‘libera’

Nel corso dell’interrogatorio, la 56enne ha ammesso di aver fatto da corriere per un’altra donna, in cambio di un quantitativo di droga.

La 56enne accusata di aver nascosto 10 grammi di cocaina nella pettorina del cane, torna in libertà. Il gip Angelo Zizzari, al termine dell’udienza, ha convalidato l’arresto, ma ha rigettato la richiesta di arresti domiciliari del pm Maria Vallefuoco, per mancanza delle esigenze cautelari.

Nel corso dell’interrogatorio, la 56enne, assistita dall’avvocato David Alemanno, ha ammesso di aver fatto da corriere per un’altra donna, in cambio di un quantitativo di droga. E ha detto di aver “trasferito” la cocaina, che inizialmente nascondeva nel reggiseno, nella pettorina del cane, poiché spaventata alla vista dei carabinieri. Ha infine “scagionato” l’amico, dicendo che era all’oscuro di tutto.

La 56enne è indagata per detenzione ai fini di spaccio, anche se di una modica quantità di droga.

L’arresto risale a ieri ed è stato eseguito dai Carabinieri della Compagnia di Casarano. Tutto è cominciato durante un controllo alla circolazione stradale sulla Statale 274. All’altezza dello svincolo di Gemini, gli uomini in divisa hanno fermato un’utilitaria con a bordo un uomo e una donna. Durante l’accertamento, hanno trovato una confezione contenente circa 10 grammi di sostanza stupefacente. La cocaina era stata nascosta all’interno della pettorina del cane della donna.

Il controllo, a quel punto, è stato esteso anche alle abitazioni dei due sospetti. In casa della donna, i carabinieri hanno trovato tutto il materiale necessario per la presunta attività di spaccio, ovvero
oggetti per il confezionamento, peso e taglio.

La donna è stata arrestata. L’uomo, invece, è stato denunciato in stato di libertà per concorso nel reato.