Coronavirus, i numeri del bollettino: 515 casi in Puglia, 43 in provincia di Lecce

È ancora la provincia di Bari a contare il maggior numero di casi di Coronavirus scoperti nelle ultime 24 ore. Segue Foggia.

I numeri dei nuovi casi di Coronavirus preoccupano, soprattutto in provincia di Bari dove la curva disegnata dai contagi continua a salire. Il problema, come ha dichiarato a Titolo Quinto il Governatore Michele Emiliano che ha invitato i pugliesi a uscire di casa solo per motivi di lavoro, istruzione e necessità per cercare di frenare la diffusione del virus, sono i posti letto, insufficienti a gestire la seconda ondata che ha coinvolto anche il Sud. Il trend, insomma, deve essere fermato per non mettere in seria difficoltà il sistema sanitario. Un obiettivo condiviso anche dal premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa  voluta per annunciare le nuove misure per tenere sotto controllo la situazione e arrivare a Natale “sereni”.

I numeri, intanto, continuano ad essere a tre cifre come si legge nell’ultimo aggiornamento del bollettino epidemiologico della Regione Puglia. Nelle ultime 24 ore, su 4.377 test per l’infezione da Covid-19 sono stati registrati 515 casi positivi: 208 in provincia di Bari, 21 in provincia di Brindisi, 90 nella provincia BAT, 103 in provincia di Foggia, 43 in provincia di Lecce, 45 in provincia di Taranto, 4 residenti fuori regione, 1 provincia di residenza non nota.

7 decessi: 1 in provincia di Bari, 1 in provincia di Bat, 4 in provincia di Foggia, 1 residente fuori regione.

Numeri alla mano sono 6011 i pazienti guariti. 7872 sono i casi attualmente positivi. 605 ricoverati, di cui sempre lo 0,7% in terapia intensiva.
Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 14.546, così suddivisi:

  • 6.087 nella Provincia di Bari
  • 1.462 nella Provincia di Bat
  • 1.038 nella Provincia di Brindisi
  • 3.445 nella Provincia di Foggia
  • 1.091 nella Provincia di Lecce
  • 1.317 nella Provincia di Taranto
  • 105 attribuiti a residenti fuori regione
  • 1 provincia di residenza non nota.



In questo articolo: