Coronavirus, guarita la paziente più piccola di Coronavirus. La bimba di 2 anni torna a casa con la sua mamma

Era ricoverata dal 18 marzo nel reparto malattie infettive dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, assistita dalla madre, anche lei positiva.

La paziente più piccola malata di Coronavirus in Puglia, una bambina di due mesi, è completamente guarita. È tornata a casa, insieme alla sua mamma, anche lei positiva al Covid19 dopo un periodo trascorso nel reparto di Malattie infettive del Giovanni XXIII. Sono state curate insieme grazie al coordinamento dei medici dell’ospedale pediatrico e del Policlinico di Bari. La bambina dopo pochi giorni ha smesso di avere tosse e febbre e anche la polmonite della mamma è guarita. Il doppio controllo del tampone ha dimostrato la completa scomparsa del virus.

Prima di tornare a casa, la donna ha voluto ‘registrare’ un video-messaggio pubblicato sul canale Instagram del Policlinico: «Si torna a casa, ce l’abbiamo fatta. È stata abbastanza dura, siamo stati ricoverati 17 giorni – ha raccontato – voglio mandare un messaggio a tutti coloro che non vedono l’ora di uscire di casa, torneranno i tempi in cui potremo riabbracciarci. Ma adesso restate a casa. Ce la faremo».

«Ho il cuore pieno di gioia – si legge in un post del Governatore Michele Emiliano condiviso sulla sua pagina Facebook – non potevamo iniziare meglio questa giornata». «È una notizia bellissima, segno di speranza, che ci incoraggia a guardare al futuro» ha concluso.

Poche ore fa era finito l’incubo del primo paziente ‘accolto’ dalla Lombardia. Era arrivato in Puglia in condizioni definite ‘critiche’, ma la professionalità dei medici del Miulli di Acquaviva delle Fonti avevano evitato il peggio. Anche in quel caso il (brutto) capitolo si era chiuso con il risultato negativo dei due tamponi a cui l’uomo era stato sottoposto.



In questo articolo: