Coronavirus, 1.692 contagi in Puglia e 64 decessi. 176 casi positivi in provincia di Lecce. Il bollettino

Sono questi i dati riportati nel bollettino della Regione Puglia che registra un alto numero di decessi, di cui 15 in provincia di Lecce.

La Puglia rossa spera di poter tornare in zona arancione da lunedì 26 aprile, ma l’ultima parola tocca alla cabina di regia che sceglie il colore da assegnare alle regioni in base al quadro epidemiologico e ai calcoli sull’indice Rt, sulla percentuale di posti letto occupata dai pazienti Covid, sul rapporto positivi/tamponi e sulla determinante incidenza per 100mila abitanti.

Del resto l’ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza non aveva chiuso la porta: “fatta salva una nuova riclassificazione” era scritto. In poche parole, con numeri compatibili con una fascia che richiede misure meno restrittive per contenere la diffusione del virus, si può ottenere il passaggio in zona arancione anche prima dei consueti 15 giorni.

Nel bollettino epidemiologico di ieri, però, il numero dei nuovi casi è tornato a salire.  Nel report di oggi, scritto sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento promozione della Salute Vito Montinaro, su 13.345 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus sono stati registrati 1.692 casi positivi: 658 in provincia di Bari, 155 in provincia di Brindisi, 154 nella provincia BAT, 266 in provincia di Foggia, 176 in provincia di Lecce, 277 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota.

Sono stati registrati 64 decessi: 25 in provincia di Bari, 5 in provincia di Brindisi, 4 in provincia BAT, 2 in provincia di Foggia, 15 in provincia di Lecce, 13 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.142.721 test. 171.894 sono i pazienti guariti. 49.197 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 226.723 così suddivisi:

  • 87.765 nella Provincia di Bari;
  • 22.167 nella Provincia di Bat;
  • 16.756 nella Provincia di Brindisi;
  • 41.079 nella Provincia di Foggia;
  • 22.214 nella Provincia di Lecce;
  • 35.659 nella Provincia di Taranto;
  • 738 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 345 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Per leggere il bollettino completo,clicca qui.



In questo articolo: