Ugento, riapre il cimitero comunale ed è boom di visite: tante le macchine parcheggiate all’esterno

Dopo l’Ordinanza della Regione Puglia che consente la riapertura dei cimiteri comunali, ugento ha registrato un alto numero di presenze il primo giorno.

Dopo un lungo periodo di chiusura per i cimiteri comunali, è stata l’Ordinanza regionale del 28 aprile a disporne la riapertura in Puglia. Con un annuncio sulla sua pagina Facebook, Michele Emiliano ha infatti stabilito la riapertura dei cimiteri, decisione presa subito dopo la riunione con i sindaci dei capoluoghi alla quale ha partecipato anche il consulente Pierluigi Lopalco. Meno restrizione, ma sempre in totale sicurezza: è un primo atto di fiducia, abbastanza cauto, verso i cittadini.

Ma dopo due mesi di totale chiusura in casa, è facile pensare che quella del cimitero possa essere anche un’occasione per evadere dalle mura domestiche creando, purtroppo, affollamenti che in questa fase delicata andrebbero ancora evitati. Sembra questo il caso di Ugento dove, al via libera sulla visita ai propri defunti, in molti si sono precipitati al cimitero del comune salentino.

Le macchine parcheggiate fuori dall’ingresso del cimitero tradiscono una certa affluenza nella prima giornata di riapertura, il 29 aprile. Sia il parcheggio interno, infatti, che quello esterno, sulla strada, si sarebbero riempiti in fretta nel pomeriggio di ieri.

Se, da una parte, sicuramente in tanti avevano voglia di fare visita alla tomba dei proprio defunti, rimane ancora il problema di sicurezza pubblica che non deve essere assolutamente ignorato.

Un boom di visite, insomma, al primo giorno di riapertura che speriamo sia avvenuta in tutta sicurezza.



In questo articolo: