Si introducono nella Chiesa, rubano le offerte e poi fuggono via. Denunciati 29enne e 23enne

I due una volta all’interno hanno forzato il bussolotto delle offerte della “Tomba della Beata Mirella Solidoro”. Sono stati identificati attraverso i filmati delle videocamere.

Nella giornata del gennaio scorso, gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Taurisano, diretto dal Vicequestore Salvatore Federico, hanno denunciato in stato di liberta A.D. 29enne e P.S. 23enne, per il reato di furto aggravato in concorso, commesso qualche giorno prima, per l’esattezza il 13 gennaio, nella Chiesa Santi Martiri Giovanni Battista e Maria Goretti di Taurisano.

Nel sopralluogo, i poliziotti intervenuti, hanno constatato la manomissione del “bussolotto” delle offerte della Tomba della Beata Mirella Solidoro” e la sottrazione delle offerte contenute all’interno.

La visione dei filmati del sistema di videosorveglianza presente all’interno della chiesa, ha permesso agli investigatori di individuare l’azione furtiva di due giovani che, una volta entrati all’interno hanno forzato il dispositivo e, dopo essersi impossessati della somma contenuta all’interno, si sono allontanati.

Il Parroco, a cui sono stati fatti visionare i filmati, ha riconosciuto gli autori, uno di Carmiano e uno di Copertino, che in più occasioni aveva aiutato anche economicamente.

Una volta identificati i due ragazzi, sono stati invitati negli Uffici del Commissariato dove, incalzati, hanno ammesso le loro colpe.



In questo articolo: