In giro di notte sulla 274 con l’auto piena di arnesi da scasso, per un 32enne scattano denuncia e sanzione

L’uomo è risultato avere precedenti anche per spaccio di droga. Per lui e il passeggero, un 29enne, sanzione da 400 euro a testa per aver violato il coprifuoco.

Nell’ambito di una serie di servizi disposti dal Questore di Lecce, Andrea Valentino e finalizzati al contrasto dei reati in genere, nella nottata appena trascorsa, gli agenti della squadra volanti del Commissariato di Polizia di Stato di Gallipoli, diretto dal Vice Questore Monica Sammati, hanno fermato un’auto sulla S.S. 274 direzione Sud, all’altezza di Baia Verde.

Subito dopo il fermo è scattata la verifica dalla quale è emerso che il conducente un 32enne di un comune limitrofo aveva precedenti per spaccio di droga e possesso ingiustificato di armesi atti allo scasso.

svolta nell’immediato una perquisizione all’interno del veicolo, i poliziotti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro: 1 passamontagna; 1 torcia; 1 radio rilevatore di frequenze gps; 1 batteria; 2 avvitatori a batteria; 6 cacciaviti con varie tipologie di punte; 1 pinza con manico di gomma; 1 martello con manico di gomma; 4 chiavi meccaniche; 1 chiavino in ferro; 1 scalpello in ferro; 1 punteruolo; flessibile.

Al termine dell’attività l’uomo, è stato denunciato per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

Inoltre, sia il denunciato che il passeggero, un 29enne incensurato del galatinese, essendo stati trovati per strada oltre l’orario consentito e senza un giustificato motivo, sono stati anche sanzionati per aver violato le attuali misure in materia di contrasto alla diffusione del corona-virus, con una multa di 400 euro ciascuno.



In questo articolo: