“Mai abusato del mio potere”: l’ex comandante dei carabinieri Serio si difende dalle accuse

Serio è stato raggiunto da una misura cautelare e interdittiva. Nel corso dell’interrogatorio l’indagato ha fornito la propria versione dei fatti.

carabinieri

È terminato in mattinata, l’interrogatorio di garanzia di Giuseppe Serio, ex comandante dei carabinieri di Nardò. Assistito dall’avvocato Giuseppe Bonsegna, l’indagato ha risposto puntigliosamente a tutte le domande, dinanzi al gip Antonia Martalò per oltre due ore, sottolineando la propria estraneità alle accuse.

Serio ha negato ogni singolo addebito e ha sottolineato come da parte sua, non vi sia mai stato alcun abuso di potere.

Nelle scorse ore, il carabiniere è stato raggiunto dalla misura cautelare del divieto di dimora a Nardò. Inoltre, è stata disposta la misura interdittiva della sospensione dai pubblici uffici per 1 anno.

Il 57enne, originario di Bagnolo del Salento, ma residente a Soleto risponde di tre episodi di concussione e uno di peculato. Inoltre, la Procura gli contesta in due occasioni l’abuso d’ufficio ( uno tentato) ed il falso ideologico.

L’ordinanza del gip

Il gip Martalò nell’ordinanza parla di una serie di presunte condotte illecitefacendo spesso ricorso a comportamenti intimidatori, specie nei confronti di esercenti, puntualmente tradottisi in soprusi che hanno rivelato un solo fine nel suo agire: quello di far conseguire a sè o ai suoi familiari indebiti vantaggi di ogni tipo” .

Il giudice ritiene, anzitutto, che vi siano i gravi indizi di colpevolezza, poiché emergerebbe “un’interpretazione personalistica del ruolo ricoperto, lontano dal perseguimento degli interessi generali della comunità, che ha spinto l’indagato a dare sfoggio della propria divisa“.

L’indagine è stata coordinata dal Procuratore Aggiunto Elsa Valeria Mignone e dal Sostituto Procuratore Paola Guglielmi e condotta dal Comando Carabinieri di Gallipoli, guidato da Francesco Battaglia, e ha preso il via da una serie di esposti che hanno fatto scattare i primi accertamenti investigativi.



In questo articolo: