Furti e atti vandalici nella notte nel centro storico di Lecce, si indaga

Utili alle investigazioni, per risalire agli autori, potrà essere la visione di telecamere di videosorveglianza di cui è fornita la zona.

Un vero e proprio raid notturno, quello di cui sono stati oggetto nella notte tra sabato e domenica alcuni locali ed esercizi commerciali siti nel centro storico di Lecce.

Sono state numerose, infatti, le segnalazioni giunte alla Questura alle prime luci della giornata di ieri.

Il primo episodio si sarebbe verificato ai danni di un laboratorio di falegnameria, dal quale sarebbero stati rubati alcuni attrezzi; si è passato poi, allo “Shui Bar” di Via Umberto I, qui, i malviventi, hanno frantumato la vetrina di ingresso. Stessa sorte, poi, è toccata a un ristorante in Via Principi di Savoia e al negozio “Le radici ca tieni” in Via Matteotti. Successivamente è stato compiuto un furto ai danni del ristorante “Duca”, dove, dopo aver forzato la porta di ingresso del locale, ladri sono fuggiti via con alcuni dispositivi elettronici.

Infine, l’azione è terminata con lo storico pub “Road 66”, dove è stata forzata una porta, ma senza che venisse compiuto alcun furto.

Ad agire in tutti i casi potrebbe essere stata la stessa mano e nel corso dei primi accertamenti, è stata ritrovata una borsa abbandonata con all’interno un piede di porco, probabilmente utilizzato dai malviventi.

Utili alle investigazioni potrà essere la visione delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona.



In questo articolo: