Da Camerino a Lecce per accompagnare il figlio, parcheggia l’auto vicino al Cimitero ma la rubano. All’interno farmaci e documenti

Brutta avventura per due coniugi marchigiani che subiscono il furto dell’auto a due passi dal centro di Lecce. L’appello ai ladri.

Una brutta avvenura per due coniugi di Camerino che hanno scelto Leccenews24 per lanciare l’appello ai ladri che hanno rubato la propria auto.

Il sig. Ermanno racconta di essere giunto a Lecce con la moglie e il figlio per accompagnare quest’ultimo nella città dove ha scelto di iniziare un corso di dottorato. La volontà del giovane è tale da lasciare un lavoro presso la città d’origine, per iniziare un percorso universitario presso l’Ateneo leccese.

Da qui, l’esigenza di raggiungere in auto il Capoluogo salentino dove il figlio del sig. Ermanno ha preso una casa in affitto. Così, nel weekend dell’Epifania Ermanno e sua moglie portano il figlio a Lecce e alloggiano in un B&B presso Porta Napoli, lasciando l’auto parcheggiata in zona cimitero.

Il martedì mattina, alla partenza, l’amara sorpresa: l’auto, una Giulietta Alfa Romeo di colore rosso, non c’è più. Immediata parte la chiamata ai vigili urbani, nel caso in cui il veicolo sia stato rimosso per un’infrazione al Codice della Strada. Ma nulla, la Polizia Municipale non era al corrente di quanto accaduto e da qui la brutta certezza che l’auto sia stata rubata.

Il sig. Ermanno è, pertanto, costretto a fare denuncia presso i carabinieri nella speranza che la Giulietta possa essere ritrovata.

Dalle pagine del nostro giornale online, il malcapitato lancia un appello rivolto ai ladri “Almeno ridatemi il cappello nero, i guanti, le scarpe, il carica cellulare, il telepass mobile al quale è agganciata una KIA Sportage 4×4, un paio di occhiali da vista, medicinali, un mantello e i documenti di qualche atto amministrativo che non vi servono”. Sì, perchè all’interno dell’auto, oltre a documenti personali, vi sono anche dei farmaci salvavita.

Una brutta avventura, insomma, che dispiace dover raccontare.


In questo articolo: