Incidente mortale in via Gentile, geometra 65enne muore nello scontro tra due auto

Adriano Palermo, geometra 65enne di Cavallino, ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto in via Gentile a Lecce. Inutili i soccorsi.

È di un morto, sul colpo, il bilancio del drammatico incidente stradale avvenuto a Lecce, in via Giovanni Gentile. Adriano Palermo, geometra 65enne di Cavallino, ha perso la vita nello scontro tra due auto andato in scena all’incrocio con via Tito Minniti, nel Quartiere San Lazzaro.

Le lancette dell’orologio avevano da poco segnato le 17.30, quando si è consumata la tragedia. E la macchina dei soccorsi, attivata da alcuni passanti che hanno assistito alla scena, purtroppo è stata inutile. Quando i sanitari del 118 hanno raggiunto il luogo del sinistro, a pochi passi dal centro, per il 65enne, al volante della Panda, non c’era più nulla da fare.

Corsa in Ospedale, a sirene spiegate, per il conducente della Kia Soul, un 61enne residente nel modenese. L’uomo è stato accompagnato al Vito Fazzi, dove è arrivato in codice rosso per un trauma alla testa. Non è in pericolo di vita.

Toccherà agli agenti della Polizia Municipale, che hanno effettuanto i rilievi, tentare di ricostruire la dinamica del violento scontro, causato probabilmente da una mancata precedenza. Stando ad un primo racconto dell’accaduto, la Kia Soul non avrebbe rispettato lo stop colpendo in pieno la Panda, condotta dalla vittima. L’impatto è stato devastante, al punto che il conducente dell’utilitaria Fiat dal posto di guida è stato ritrovato fuori dall’abitacolo, dal lato passeggero.

Il veicolo, ribaltandosi, ha divelto il parcometro schiacciando il malcapitato. Una carambola tragica nelle vie del centro di Lecce che ha sconvolto anche la comunità di Cavallino, dove la vittima era molto conosciuta.

Palermo era il padre di un assessore della giunta comunale in carica.



In questo articolo: