Folgorate da una scarica elettrica mentre una delle due innaffia le piante, morte a Nardò 51enne e 46enne

L’incidente domestico avvenuto intorno alle ore 10.00. Le due donne sono morte sul colpo. Probabile causa un cortocircuito provocato dal filo scoperto di un elettrodomestico.

Una tragedia che si fa fatica a raccontare e che, per certi versi, ha dell’incredibile, anche se di incidenti tra le mura domestiche sono piene le cronache.

Nella mattinata di oggi, a Nardò, si è registrato un vero e proprio dramma.

Le lancette dell’orologio segnavano all’incirca le ore 10.00, quando una donna intenta ad innaffiare le piante, nella sua abitazione in Via San Giuseppe da Copertino, angolo Via San Gregorio Armeno, in Località Incoronata, alla periferia sud della cittadina,  ha toccato un filo elettrico di un elettrodomestico, probabilmente scoperto.

Ne è nato un cortocircuito e una forte scarica elettrica ha colpito la donna. Accortasi di quanto stesse avvenendo una vicina di casa si è precipitata in suo soccorso ma è rimasta folgorata anch’ella. Nulla da fare per le due signore, Antonella Antonaci 51enne e Cinzia Cataldi 46enne anni che sono decedute sul colpo.

Ad assistere alla tragedia, e a lanciare l’allarme, è stata la figlia 17enne di una delle sue donne, rimasta anche lei lievemente ferita. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 che altro non hanno potuto fare che constarne il decesso. Con loro anche gli agenti di Polizia, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Gallipoli, gli agenti di Polizia Locale e i tecnici dell’Enel.

Nelle prossime verrà eseguita l’autopsia su entrambe le salme. In ospedale per accertamenti, al “Fazzi” di Lecce, ma non in pericolo di vita, la 17enne.