Addio a Fred Bongusto, il cantante che ha fatto innamorare l’Italia. Al Salento ‘resta’ la sua rotonda sul mare

Si è spento Fred Bongusto, la voce delle canzoni degli anni sessanta e di «una rotonda sul mare», il suo brano più celebre che ha fatto innamorare l’Italia.

Il mondo della musica italiana perde un altro ‘pezzo’ importante. Fred Bongusto, vero nome Alfredo Antonio Carlo Buongusto, si è spento all’età di 84 anni, festeggiati il 6 aprile. Le sue ballate romantiche hanno fatto innamorare intere generazioni, ma la più celebre è senza dubbio «Una rotonda sul mare» contesa da tanti lidi, da Nord a Sud. Correva l’anno 1964 e da allora tutti, ma proprio tutti, sussurrano quel malinconico ‘ma tu non sei qui con me’.

In questi anni sono state tante le ‘voci’ sul brano con cui Bongusto partecipò alla prima edizione di “Un disco per l’estate”. Si mormora che ad ispirare il cantante sia stato il Lido San Giovanni di Gallipoli. Anche in quel periodo la «Città Bella» era un punto di riferimento. Altri pensano che sia stato il tratto tra l’isola di Sant’Andrea e l’isolotto di Punta Riso a suggerire le parole di quella canzone, resa ‘meravigliosa’ dalla sua voce suadente ed elegante. Leggende, forse.

Il simbolo delle coppie, infine, sembra sia spirata a quella in stile Belle Epoque sul litorale di Senigallia.

Non a caso fu una delle più amate e divenne l’inno degli innamorati. Ma non fu l’unico suo successo. Indimenticabili le hit come “Malaga”, “Spaghetti a Detroit” e “Amore fermati”. È stato anche autore di diverse colonne sonore di film: ne ha curate una trentina per successi come ‘Il tigre’ di Dino Risi.

L’ultima delle sue apparizioni pubbliche risale al 22 aprile 2013, in occasione del concerto in ricordo di Franco Califano, quando ha cantato il brano scritto per lui «Questo nostro grande amore». «Un mese fa non era niente, solo un incontro poco importante…Noi sconosciuti fra tanta gente».

È stato il suo ufficio stampa a dare la notizia, inaspettata come una doccia fredda. «Alle 3.30 circa, si legge, il cuore di Fred Bongusto ha smesso di battere». Era stato ricoverato in un ospedale di Roma, per alcuni problemi di salute con cui ‘combatteva’ da tempo.

I funerali dell’artista, originario di Campobasso, saranno celebrati lunedì 11 novembre, alle 15.00, nella Basilica di Santa Maria in Montesanto (Chiesa degli Artisti), a piazza del Popolo.