Il mistero della pantera nera continua, avvistata nelle campagne del Salento

Un automobilista ha raccontato di aver notato un grosso felino di colore nero che attraversava la carreggiata per raggiungere la campagna

È diventata talmente “famosa” da avere una pagina facebook seguitissima, come tutti i vip che si rispettino. La pantera nera avvistata in diverse zone della Puglia continua a far parlare di sé, tenendo tutti con il fiato sospeso. C’è chi è sicuro di averla vista mentre si aggirava nelle campagne della Capitanata, poi nella valle d’Idria e in provincia di Bari. E chi è pronto a giurare di averla incontrata mentre prendeva il sole comodamente adagiata sul tetto di una pajara nelle campagne tra Giovinazzo e Bitonto. Segnalazioni, rimaste tali. Solo in un caso, a Ostuni, sono state trovate delle impronte, “tracce inequivocabili del suo passaggio di un animale” di circa 50/60 chili.

L’ultima in ordine di tempo arriva dal Salento. Un automobilista ha raccontato alle Forze dell’Ordine di aver visto il grosso felino nero a Lequile, sulla strada provinciale per Galatina.

Bene ha fatto ad informare chi di dovere perché come spiegato da una Guardia Zoofila impegnata da tempo nelle ricerche è importante riuscire a rintracciare l’esemplare per tutelarlo. «Dobbiamo arrivare prima che possa trovarla qualcuno con cattive intenzioni, ad esempio un bracconiere», aveva dichiarato. Ma è anche vero che molti degli avvistamenti del predatore fuggito, si dice, dal giardino di un boss sono stati ritenuti inverosimili. Non attendibili, insomma. Altri si sono rivelati delle fake-news, ma hanno comunque alimentato un mistero che dura ormai da un anno.

Sembra improbabile che riesca a girare indisturbata per tutta la Puglia senza che nessuno riesca a catturarla. O anche ad immortalarla. Le immagini circolate finora sono sfuocate, poco nitide. Solitamente ogni segnalazione viene verificata con scrupolo, ma non sono stati trovati riscontri. Tranne sui social. Quando andò a Giovinazzo lo disse. Attendiamo un aggiornamento.

 



In questo articolo: