Consiglio dell’ordine degli avvocati di Lecce. Gli avvocati Fatano e Fiorenza presentano ricorso

Il reclamo è stato presentato, nelle scorse ore, al Consiglio nazionale forense dai due candidati che erano stati dichiarati ineleggibili

L’avvocato Raffaele Fatano presenta ricorso, dopo la decisione della commissione elettorale che lo aveva dichiarato ineleggibile al Consiglio dell’ordine degli avvocati di Lecce, nonostante i 1.054 voti ottenuti, per il divieto del terzo mandato consecutivo.

Il reclamo è stato presentato, nelle scorse ore, al Consiglio nazionale forense dall’avvocato Raffaele Fatano e dall’avvocatessa Luigia Fiorenza. Infatti, anche quest’ultima era stata dichiarata ineleggibile al termine delle elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’ordine, nonostante 1.080 preferenze ottenute.

Invece, dopo la decisione del Cnf, sarà possibile presentare un ulteriore ricorso dinanzi alla Corte di Cassazione.

In merito al ricorso al Cnf, l’avvocato Fatano ha dichiarato: «Ritengo che la commissione elettorale sia andata oltre i suoi poteri e che la decisione sia illegittima». E continua: «Siamo stati ammessi alla candidatura e la commissione non poteva non considerarci eletti, poiché la norma non considera tra i mandati computabili ai fini del divieto al terzo mandato, quelli inferiori ai due anni».

Nel reclamo, a firma degli avvocati Carlo Panzuti e Michele Macrì, si legge, inoltre che: «Una volta ammessi i candidati, non può procedersi a rilevare incidentalmente o meno la mancanza dei requisiti di partecipazione già verificati in fase di ammissione, perché sarebbe alterato il risultato delle elezioni».

Nel ricorso, si chiede dunque di: «Accertare, riconoscere e dichiarare il diritto del reclamante ad essere proclamato eletto alla carica di consigliere dell’ordine degli avvocati di Lecce per la consiliatura 2023-2026».

Ricordiamo che la commissione elettorale, al termine dello spoglio elettronico, aveva dichiarato l’ineleggibilità degli avvocati Luigia Fiorenza e Raffaele Fatano, nonostante si fossero classificati rispettivamente al secondo posto e terzo posto nella graduatoria finale.

La commissione, in base a quanto dichiarato dal presidente Domenico Guadalupi, durante la proclamazione in aula dei candidati eletti: «Ritiene di condividere e dare continuità alla tesi secondo cui in linea generale il concetto di mandato la cui doppia precedente consecutività posta alla rielezione del candidato consigliere va interpretata in senso oggettivo e non soggettivo in relazione alla durata dello svolgimento delle funzioni in concreto svolte».

Il nuovo consiglio dell’ordine degli avvocati di Lecce

Nelle scorse ore, intanto, il Consiglio dell’ordine degli avvocati di Lecce ha eletto, oltre al presidente Antonio De Mauro, che si riconferma con 1.651 voti, anche: Cinzia  Vaglio e Annarita Marasco, vicepresidenti, Sergio Limongelli, segretario e Silvio Verri, tesoriere.

Nella lista “De Mauro” sono stati eletti al termine delle elezioni, in qualità di consiglieri, anche: Salvatore Corrado, Arcangelo Corvaglia, Giuseppe Dell’Anna Misurale, Alfonso Parente Stefanizzi, Rita Perchiazzi, Federica Quarta, Tommaso Stefanizzo, Giuseppina Vetromile. I sette avvocati eletti nella lista “Il Coa di tutti” di Raffaele Fatano, che si era candidato alla presidenza, sono: Gianni Bellisario, Anna Buccarella, Giuliano Fina, Emanuela Palamà, Christian Primiceri, Giusi Renna, Ornella Rotino. E poi, è stato eletto l’indipendente Salvatore Vincenti.

 

 

 

 



In questo articolo: