Nuovo sbarco sulle coste salentine, 13 persone tratte in salvo. Identificati due scafisti egiziani

L’imbarcazione intercettata a quattro miglia dalla costa dai militari della Guardia di Finanza. I migranti di nazionalità irachena e siriana, ci sono anche una donna incinta e tre minori.

Nonostante il tempo in questi ultimi giorni non sia dei migliori, con piogge e forti venti che sono causa di mari molto mossi, nella giornata di oggi un nuovo sbarco di migranti si è registrato in Salento.

Un’imbarcazione, infatti, è stata intercettata dai militari della Guardia di Finanza a quattro miglia a largo di Otranto.

A bordo del natante erano presenti 13 persone: sette uomini di cui quattro di nazionalità irachena e tre siriana e tre donne irachene di cui una in stato interessante.

Sullo scafo anche tre minori, uno dei quali febbricitante.

Gli uomini delle Fiamme Gialle, non appena raggiunta la barca, l’hanno condotta in sicurezza presso il porto della “Città dei Martiri”, dove era già stato predisposto il dispositivo di accoglienza. Una volta sulla terra ferma i 13 sono stati accolti dai volontari della Croce Rossa della Provincia di Lecce che hanno prestato loro le prime cure del caso.

Gli uomini della Guardia di Finanza, inoltre, hanno identificato gli scafisti. Si tratta di due persone di origine egiziana.



In questo articolo: