4500 piante di marijuana coltivate nei pressi del Campo Panareo, scatta il sequestro

Le piantagioni erano mediante cisterne direttamente collegate all’impianto idrico pubblico centralizzato, a servizio del campo. Immessa sul mercato la droga avrebbe potuto fruttare circa 30milioni di euro

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Lecce, a seguito di una segnalazione a opera della Sezione Aerea di Bari, hanno individuato tre diverse zone rurali, limitrofe al Campo Panareo, adibite alla coltivazione di sostanza stupefacente. Inoltre, i militari, hanno rilevato come queste fossero irrigate mediante cisterne direttamente collegate all’impianto idrico pubblico centralizzato, a servizio del campo.

Delle operazioni in corso è stato informato il magistrato di turno Alessandro Prontera che, concordando con le attività eseguite dalle Fiamme Gialle, ha disposto di doversi procedere al sequestro a carico di ignoti delle piantagioni di marijuana, per un totale di oltre 4.500 piante per un peso di circa 280 kg.

Il valore complessivo della sostanza stupefacente posta sotto sequestro è pari a circa 2,8 milioni di euro.

Il valore potenziale della droga che si sarebbe potuta produrre supera prudenzialmente i 30 milioni di euro.

Attualmente, sono in corso le attività investigative per risalire ai responsabili.