Surbo, danneggiamento e incendio per cause di natura passionale. In manette il mandante

Si tratta di un uomo di 46enne che sarebbe il mandante di danneggiamenti, a cui è seguito un incendio, ai danni di un povero malcapitato.

Finisce in carcere un uomo di 46 anni in seguito all’ordine di carcerazione eseguito dai carabinieri di Surbo. L’uomo, che si trovava già agli arresti domiciliari, è stato ritenuto il mandante di un danneggiamento a cui è seguito un incendio ai danni di un povero malcapitato. Le ragioni dell’accaduto, risalente allo scorso 10 febbraio, sarebbero di natura passionale. Ma grazie all’attività di investigazione degli uomini in divisa, l’uomo è stato individuato e arrestato.

Anche nella giornata di ieri, i Carabinieri di Surbo avevano eseguito un provvedimento cautelare emesso come aggravamento della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. L’uomo a cui la misura cautelare è stata applicata, aveva ricevuto il divieto di avvicinamento già lo scorso dicembre 2022.