Tentano la rapina nel market: raccolgono meno di 100 euro. Un fermo, l’altro in fuga

Due malviventi con tanto di coltello sono entrati in azione ieri a Castromediano. Alla fine, uno di loro, Giovanni Cassiano, è stato rintracciato e arrestato, mentre il suo complice è ancora in fuga.

Seconda rapina in appena sei mesi per un supermercato di Castromediano, rione a ridosso di Cavallino. Dopo l’irruzione armata del maggio scorso, nel corso della serata di ieri due individui si sono presentati nel market di via Bellini.

Mancavano pochi minuti alla chiusura dell’esercizio e i due malviventi, sperando forse in un bottino ingente al termine del sabato, si sono presentati armati di coltello, e a volto coperto, innanzi al cassiere, intimando lui di consegnare quanto custodiva nel registratore di cassa.

Il dipendente, però, non ha obbedito, cercando di fronteggiare i due, costringendoli a racimolare poco meno di 100 euro. I rapinatori sono fuggiti a piedi, ma, una volta lanciato l’allarme, i Carabinieri si sono messi sulle loro tracce.

Alla fine, uno di loro, Giovanni Cassiano, è stato rintracciato e arrestato, mentre il suo complice è ancora in fuga.

Come detto, non era la prima volta per quel supermarket. Il 14 maggio scorso, infatti, un uomo armato di pistola si era fatto consegnare 250 euro, riuscendo a fuggire a bordo di uno scooter.



In questo articolo: