Tenta di accendere il barbecue con l’alcool, ustionata una 29enne. Tragedia sfiorata a Nardò

Corsa al Perrino di Brindisi per una 29enne rimasta ustionata mentre tentava di accendere il barbecue con l’alcool

L’incidente domestico, poi la corsa d’urgenza all’Ospedale Perrino di Brindisi, dove è arrivata in codice rosso. Tragedia sfiorata a Nardò, dove una serata in compagnia con gli amici si è conclusa con tanta paura per una 29enne, rimasta gravemente ustionata su quasi il 35% del corpo. Tutto è cominciato con un’imprudenza che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, infatti, la ragazza per accendere il barbecue o per ravvivare il fuoco avrebbe utilizzato una bottiglietta di alcool. La fiammata, improvvisa, ha travolto la malcapitata procurandole delle bruciature su collo, viso, torace e braccia.

Gli amici che erano con lei in casa non hanno perso tempo. E hanno accompagnato la 29enne alla Guardia Medica, ma il medico di turno, considerando le lesioni riportate, ha disposto il trasferimento al Centro Grandi Ustionati di Brindisi. Così, la giovane ha raggiunto con un’ambulanza il Pronto Soccorso del Perrino, dove è stata visitata prima di essere ricoverata nel reparto dedicato. Non è in pericolo di vita, ma come detto l’incidente domestico avrebbe potuto causare conseguenze più drammatiche.



In questo articolo: