Rete di vendita: la gestione ottimizzata passa per i software

Il web ha reso immediati processi che, fino a qualche tempo fa, non lo erano affatto, estendendo la sua influenza anche alla vendita sul territorio.

I cambiamenti innescati negli ultimi anni dalla digitalizzazione hanno velocizzato le fasi di acquisto, influenzando diversi aspetti della rete di vendita.

Secondo quanto riportato dallo State of Sales 2021 di Linkedin, parallelamente allo sviluppo di nuove abitudini di consumo, nel solo mercato statunitense si è assistito a un aumento del 38% dei ruoli interni alla sales operations – la squadra designata all’ottimizzazione dei processi commerciali – e a una richiesta più che triplicata di customer success, i responsabili della fase di vendita e del post-vendita.

Alla luce di questo cambiamento, che per le aziende può rappresentare una vera e propria opportunità di crescita, urge ripensare totalmente alla gestione della rete di vendita, in modo da snellire i processi, prevedendo l’utilizzo di quei particolari software che aiutano ad azzerare le tempistiche.

I software a supporto della rete di vendita

Il web ha reso immediati processi che, fino a qualche tempo fa, non lo erano affatto, estendendo la sua influenza anche alla vendita sul territorio. Ad oggi, però, molte aziende creano ancora i propri preventivi senza avvalersi del supporto delle giuste risorse tecnologiche.

La situazione si complica quando la fase di vendita prevede la formulazione di un preventivo su misura – magari stilato su una configurazione del prodotto personalizzata o basato su sconti o promozioni periodiche – che può impattare in modo significativo sia sull’accuratezza che sulla velocità di configurazione del prezzo.

Alla luce di tutti questi aspetti, è chiaro che oggi, per un’adeguata gestione della fase di vendita, non si può prescindere dal mezzo informatico, ed è anche per questo che sempre più spesso ci si affida a dei software. Esistono infatti dei configuratori commerciali, noti nel settore con il termine di Configure Price Quote (CPQ), che danno accesso a un’innovativa piattaforma digitale capace di implementare i processi di sales automation per ottimizzare il sales journey e limitare le fasi improduttive.

Come scegliere il software CPQ per semplificare la fase commerciale

Oggigiorno, per ottimizzare la gestione della rete di vendita è possibile ricorrere all’impiego di software sviluppati da realtà specializzate come Apparound, che ha realizzato una piattaforma CPQ scalabile, user-friendly e ampiamente personalizzabile in base alle specifiche necessità di ciascun cliente.

Il software è stato creato per semplificare tutte le fasi di vendita e post vendita, al fine di migliorare le trattative realizzate dalla rete commerciale e con esse l’esperienza del cliente.

Ma i vantaggi apportati dall’integrazione in azienda del CPQ di Apparound possono essere davvero numerosi: basti pensare a quali benefici può garantire alla rete vendita una piattaforma in cloud accessibile ovunque, da smartphone, tablet o pc.

In ogni caso, uno degli aspetti che rende questo CPQ un valido alleato per moltissime realtà commerciali è soprattutto la sua integrabilità con qualunque altro software aziendale, come per esempio i sistemi ERP, per i quali è garantita la sincronizzazione delle informazioni in tempo reale.

CPQ: una risorsa per aziende e clienti

Un CPQ fa sì che i contenuti su prezzi, prodotti e servizi risultino sempre aggiornati, rendendo qualunque modifica immediatamente disponibile a tutti gli utenti della rete.

È facilmente adattabile a realtà di ogni dimensione: dalle start-up alle piccole e medie imprese fino alle grandi aziende che gestiscono un quantitativo massivo di contatti. Inoltre, questa tipologia di software è in grado di soddisfare le necessità di un ampio numero di settori, come quello delle comunicazioni, del retail, dei servizi, dei manifatturieri o del food & beverage.

Naturalmente, oltre a offrire modalità di chiusura contratto con firma elettronica o OTP con valenza legale, un CPQ azzera gli errori e aumenta la produttività, alleggerendo il lavoro di commerciali e back desk.

Infine, è bene ricordare che i migliori software CPQ possono essere utilizzati in qualsiasi contesto, dato che funzionano sia online che offline. In questo modo, l’esperienza di vendita non sarà compromessa nemmeno nel caso di interazioni con clienti che risiedono in aree caratterizzate da una connessione instabile.