XX Festival del Cinema Europeo, si comincia: tutto pronto per una settimana all’insegna dell’arte

L’edizione del 2019 comincerà lunedì, con la serata di inaugurazione che vede Stefania Sandrelli protagonista. Nel weekend, gli eventi di “Aspettando il festival”

L’inizio è davvero vicino. Lunedì ci sarà la prima serata, quella di inaugurazione, del Festival del Cinema Europeo e sarà ospite la stella italiana Stefania Sandrelli.

Un programma già definito che vede molti ospiti accanto alla madrina dell’evento, come Nino Frassica, Stefano Accorsi, Paola Minaccioni, Alessandro Siani e molti altri.

A dare il lancio di questa edizione 2019 sono stati i fratelli La Monica, il professor Luca Bandirali e l’Assessore Regionale Loredana Capone nella conferenza stampa di questa mattina, alle Manifatture Knoss. Un’edizione che si prevede essere molto densa e ricca di appuntamenti e che saprà certamente soddisfare anche i critici più esigenti.

L’attenzione è tutta per l’arte audiovisiva in un’epoca di cambiamento. Sono sempre più gli esercenti in fallimento a causa del nuovo ‘demonio’ del digitale. Ed è qui che si inserisce l’impegno congiunto della Regione, degli organizzatori del festival e dell’Apulia Film Commision che credono nel “cinema aggregante”, come racconta l’assessore al turismo e alla cultura nel suo discorso conclusivo.

Tra gli altri appuntamenti, ci sarà spazio anche al genio di Walter Chiari, grazie a Tatti Sanguineti e al suo rapporto, forse poco noto, con la Puglia, nell’appuntamento di mercoledì 10. Sanguineti, noto critico cinematografico, racconta aneddoti e curiosità sulla vita dell’attore, nonché suo grande amico.

Un appuntamento diventato annuale e sempre più sentito sul territorio. Il Festival è stato ed è ancora il modo di portare la Puglia dai registi e di portare i registi in Puglia, creando un connubio perfetto tra cultura e territorio. A testimoniare la crescente attenzione da parte del tessuto sociale locale, numerose possibilità di seguire la rassegna. Per l’occasione, ci saranno linee di bus sulle due direttrici principali, Gallipoli e Maglie, fa sapere Alberto la Monica, per permettere anche a chi viene dal resto della provincia partecipare agli eventi.

Un occhio di riguardo anche agli studenti dell’Unisalento, i primi 300 avranno un biglietto omaggio, e ai giovani che avranno la possibilità di comprare 10 ingressi a 20 euro.

E nell’attesa delle proiezioni che andranno avanti fino al 13 aprile, tuti gli aventi di preapertura del festival, della sezione “Aspettando il festival”.